Terminator Salvation

2009, Azione

McG: si a Terminator 5 e 6, ma la saga è a rischio

Il regista di Terminator Salvation si è reso disponibile a proseguire nello sviluppo della saga, ma i diritti del franchise sono in vendita e gli sviluppi futuri decisamente incerti.

Dopo il non pienamente riuscito Terminator Salvation, la saga sci-fi è al momento bloccata e il futuro del franchise incerto, ma il regista del quarto episodio McG, in un'intervista rilasciata in occasione del lancio del blu-ray di Terminator Salvation, ha confermato di essere intenzionato a dirigere il quinto e il sesto capitolo della serie dei Terminator. Purtroppo al momento i problemi economici della Halcyon Entertainment, che detiene i diritti della saga, la costringono a mettere in vendita il franchise. Il comunicato rilasciato dallo studio annuncia che nelle scorse settimane la Halcyon ha ingaggiato una serie di negoziati con potenziali acquirenti, incluse molte major. L'asta si concluderà il 1 febbraio e solo allora si conoscerà il destino della saga fantascientifica ideata da James Cameron. A complicare le cose, il potenziale blockbuster Terminator Salvation non ha riscosso il successo sperato al box office. A fronte di una spesa di 200 milioni di dollari, promozione esclusa, il film ha guadagnato solo 371,4 milioni il tutto il mondo.

In attesa di conoscere il suo futuro nell'universo dei cyborg, McG si dà al musical. Il prossimo progetto del regista sarà, infatti, l'adattamento per il grande schermo del successo musicale Spring Awakening, fortunato show ambientato nella Germania del 1800 che vede un gruppo di giovani studenti alle prese con la scoperta della sessualità.

McG: si a Terminator 5 e 6, ma la saga è a rischio
Privacy Policy