Madre!

2017, Drammatico

madre! - Jennifer Lawrence rivela il significato delle metafore e allegorie

La protagonista del film diretto da Darren Aronofsky ha condiviso nuovi dettagli perché considera importante che gli spettatori siano consapevoli di quello che stanno per vedere.

Madre!: Jennifer Lawrence e Darren Aronofsky preparano una scena

Jennifer Lawrence, per sostenere il film madre! di cui è protagonista, ha condiviso la sua interpretazione della storia ideata dal regista Darren Aronofsky.
Secondo la giovane star, infatti, conoscere il significato degli eventi mostrati nel film prima di vederlo in sala aiuta maggiormente ad apprezzare il lavoro compiuto.

L'attrice ha spiegato: "Io ho capito il significato subito ma perché mi aveva inviato lo script e aveva condiviso queste idee che aveva avuto per un'allegoria e spiegato le metafore su cui voleva lavorare. Mi ha convinta subito. Era un film unico e incredibilmente coraggioso".
Jennifer ha poi proseguito: "Alcuni pensano: non dite niente a nessuno, lasciate che capiscano tutto da soli. Io invece credo che sia meglio conoscere e capire la metafora e le allegorie perché allora sai quello che stai guardando. Ho rivelato a chiunque i dettagli".

La Lawrence ha poi proseguito. "Sul set il film era chiamato Il Sesto Giorno: avrebbe potuto riguardare la creazione e la fine dell'universo. Mostra la creazione dell'umanità e poi la corruzione degli uomini e delle donne, poi la sovrappopolazione e la creazione della religione e così via. Darren sta privando di una nazionalità tutti i personaggi: se qualcosa accade nell'altro lato del mondo non ti interessa. Se accade nella casa del tuo vicino invece sì. Se qualcuno fa cadere una sigaretta accesa sul tuo tappeto ti preoccupi. Quello che sta dicendo al mondo intero è 'Questa è la nostra unica Terra. Tutto questo è colpa nostra. Quindi smettetela di fare danni!".

madre! - Jennifer Lawrence rivela il significato...
Jennifer Lawrence: "Ho quasi scatenato una rissa in un bar di Budapest!"
madre! - La Paramount difende pubblicamente il film di Aronofsky
Privacy Policy