Mad Men

2007 - 2015

Mad Men: Jon Hamm dice la sua sul finale

La star si dimostra vicina alla visione del creatore della serie Matthew Weiner difendendo le sue scelte creative.

Attenzione! Consigliamo ai gentili lettori che non vogliono conoscere dettagli inediti sul finale della 7 stagione di Mad Men di non proseguire nella lettura di questa news

Ora che sono passati tre giorni dal finale di Mad Men e il pubblico ha metabolizzato le scelte fatte dagli autori, la star Jon Hamm ha rotto il silenzio e ha commentato la sorte toccata al suo personaggio, il mitico Don Draper.

"Quando troviamo Don in quel posto e un estraneo riferisce una storia sul non essere sentito o visto o compreso o apprezzato, la risonanza con il mio personaggio è totale. Davanti a lui c'è il vuoto. Lo vediamo in un momento in cui è estremamente vulnerabile, circondato da estranei e raggiunge la sola persona che è in grado di capirlo, questo estraneo che parla. Credo che il giorno dopo si risveglierà in questo magnifico posto e scoprirà di essere più sereno, capirà realmente chi è. E' un pubblicitario. C'è chi vedrà la cosa in modo cinico e dirà 'E' terribile'. Ma io credo che per Don questo approdo rappresenti la fine della sua inquietudine, di un'esistenza tormentata che lo ha condotto fino a qui".

Mad Men: Jon Hamm interpreta Don Draper nel series finale Person to Person

L'attore prosegue nella disamina del finale ponendo l'accento sull'ambiguità e ammettendo di conoscere da tempo il contenuto dell'ultima inquadratura: "Penso che, come in molte storie, la fine sia un po' ambigua. Abbiamo parlato a lungo di questo finale con Matthew Weiner e sono stato colpito dalla poesia che contiene. Non conoscevo i suoi piani, la sua scelta di condurre Don in questo luogo di meditazione, ma conoscevo l'immagine finale che aveva in mente".

Hamm aggiunge che, mentre l'isolamento di Don è un elemento chiave degli ultimi due episodi di Mad Men, lui è stato in grado di telefonare alle colleghe January Jones, Kiernan Shipka ed Elisabeth Moss mentre erano sul set. Commentando le reazioni del pubblico al finale, l'attore aggiunge: "Ci sono persone che lo hanno trovato scontato, troppo leggero o troppo romantico. Ma non è la fine di tutto. Il mondo non finisce dopo la fine dello spot della Coca. Nessuno sta suggerendo che Stan e Peggy vivranno felici e contenti, o che gli affari di Joan si riveleranno un successo oppure che Roger e Marie torneranno da Parigi insieme. Matt ha detto 'Voglio solo che i miei personaggi siano un po' più felici di quanto fossero all'inizio' e io credo che abbia ragione. Ma questi non sono gli ultimi momenti delle loro vite, inclusa Betty. Non le è rimasto molto tempo, ma lo passerà nel modo che preferisce."

Mad Men: Jon Hamm dice la sua sul finale
Mad Men, 7 stagioni in 7 scene per il finale della serie
Mad Men: L’idea improbabile che trasformò la televisione americana
Privacy Policy