Il cacciatore

1978, Drammatico

Locarno 2015: Dove eravamo rimasti e Southpaw in Piazza Grande

Tra i titoli più attesi in Piazza anche Un disastro di ragazza, prima commedia 'al femminile' di Judd Apatow. In concorso per l'italia il nuovo lavoro di Pietro Marcello, Bella e perduta.

La 68° edizione del Festival di Locarno si annuncia la più hollywoodiana di tutte. Quest'anno il palco della mitica Piazza Grande della cittadina lacustre vedrà sfilare star come Edward Norton, Andy Garcia e il grandissimo Michael Cimino per ritirare i Pardi assegnatigli dal festival, mentre il programma si profila ricco di anteprime mondiali e internazionali.

Southpaw: Jake Gyllenhaal tumefatto nella prima immagine ufficiale

Particolarmente scoppiettante si annuncia il programma di Piazza Grande, sezione di punta del festival che verrà inaugurato da un'anteprima mondiale a tutto rock! Ad aprire le danze sarà la chitarra di Meryl Streep, rocker d'eccezione nel dramma familiare di Jonathan Demme Dove eravamo rimasti. Le star Amy Schumer e Bill Hader saranno presenti in piazza per accompagnare il brillante Un disastro di ragazza, svolta al femminile di Judd Apatow; grande l'attesa anche per il dramma pugilistico Southpaw - L'ultima sfida che vede Jake Gyllenhaal nei panni di un pugile in crisi. Nel film, diretto dall'esperto Antoine Fuqua, ad ad affiancare Gyllehaal è la star di True Detective Rachel McAdams.

Un disastro di ragazza: Judd Apatow, Amy Schumer e Bill Hader se la ridono sul set

In Piazza Grande ci sarà posto anche per le celebrazioni di Michael Cimino e Marco Bellocchio, Pardi alla carriera di questa annata, con la proiezione omaggio de Il cacciatore e I pugni in tasca, ma anche per l'interessante Amnesia, opera autobiografica di Barbet Schroeder e per la rivelazione del Sundance Me and Earl and the Dying Girl. Nella pattuglia francofona segnaliamo La belle saison di Catherine Corsini con Cécile De France, l'ultimo lavoro del canadese Philippe Falardeau, Guibord s'en va-t-en guerre, e La vanitè dello svizzero Lionel Baier.

Christopher Walken ne Il cacciatore

A rappresentare l'Italia nel concorso internazionale sarà Pietro Marcello con Bella e perduta, documentario elegiaco dedicato all'Italia. Il titolo italiano se la dovrà vedere con i preannunciati Right Now, Wrong Then del sudcoreano Hong Sang-soo e con Cosmos, nuovo lavoro di Andrzej Zulawski, ma anche con la regista greca Athina Rachel Tsangari che torna a raccontare il suo paese in Chevalier e con due titoli americani intriganti, Entertaiment, opera seconda di Rick Alverson, che vede nel cast John C. Reilly, Michael Cera e il giovane talento Tye Sheridan, e James White di Josh Mond, regista dell'acclamato La fuga di Martha. La retrospettiva di questa edizione sarà dedicata al grande Sam Peckinpah.

Locarno 2015: Dove eravamo rimasti e Southpaw in...
Locarno 2015: a Michael Cimino il Pardo d’onore Swisscom
Locarno 2015: a Edward Norton l’Excellence Award Moët & Chandon
Privacy Policy