Lindsay Lohan e Marilyn Manson nel biopic su Sharon Tate?

Le due star più controverse di Hollywood sono in trattative per partecipare al biopic dedicato all'efferato omicidio di Sharon Tate.

Da tempo circola la notizia che suggerisce la possibilità di vedere presto Lindsay Lohan protagonista di un biopic dedicato alla bellissima Sharon Tate, moglie di Roman Polanski vittima della follia di Charles Manson e dei suoi adepti. Non è una sorpresa scoprire che il suo "omonimo", il truce Marilyn Manson (che ha scelto il cognome d'arte proprio in onore dell'efferato killer), è in trattative per partecipare al progetto. Consapevole che la sua scarsa esperienza recitativa gli preclude il ruolo di Manson, il rocker potrebbe interpretare uno dei suoi seguaci, con esattezza il sociopatico Tex Watson, autore materiale del delitto.

Sharon Tate e Roman Polanski
Il biopic, intitolato Eyes Of A Dreamer, sarà diretto da Tyler Shields. Al momento Lindsay Lohan non è ancora ufficialmente legata al film a causa dei suoi problemi legali, ma si è detta molto interessata a interpretare il ruolo della sfortunata Sharon Tate, assassinata da Tex Watson e da altre seguaci del guru Charles Manson nella notte del 9 agosto 1969. La scelta di ingaggiare Marilyn Manson nel ruolo dell'omicida è sicuramente un'astuta mossa pubblicitaria, anche se resta da capire come verrà giustificata la sua età (Manson ha 42 anni) visto che nella realtà, all'epoca del delitto, Watson era appena ventiquattrenne.

Lindsay Lohan e Marilyn Manson nel biopic su...
Privacy Policy