Karate Kid - Per vincere domani

1984, Azione

Le scene cinematografiche più brutte di sempre

Difficile decidere quali possano essere le scene più brutte viste al cinema: ci ha provato la rivista inglese Empire e sul gradino più alto è finito Bill Pullman, presidente americano in Indipendence day.

Patrizio Marino

Venti di guerra, ma stavolta ci sono da combattere gli alieni ed il coraggioso presidente americano non si tira indietro, sale su un aereo e si getta nella mischia, eroico e coraggioso potrebbe dire qualcuno, ma non la rivista Empire che ha definito questa scena tratta da Independence Day la più brutta del cinema.
Ai posti d'onore, si fa per dire, si sono piazzati Tom Cruise e Kelly McGillis e la loro love story in Top Gun, buon terzo Ralph Macchio, protagonista della serie Karate Kid - Per vincere domani con i suoi tentativi di imparare le arti marziali.
Buon ottavo posto per Kevin Costner,con L'uomo del giorno dopo, preso in considearazione soprattutto per questo scambio di battute con una donna cieca: "È Dio che ti manda. Sei un salvatore". "No, sono solo un postino".

Niente male neanche "Sta ancora piovendo? Non lo avevo notato", pronunciato da Hugh Grant all'indirizzo di Andie McDowell sotto un diluvio in Quattro matrimoni e un funerale, che ha regalato a questo film la decima posizione.

Pearl Harbor, Nemicheamiche, Patch Adams e Star Wars ep. II - L'attacco dei cloni, sono altri film che hanno raggiunto posizioni importanti in questa speciale classifica, nella quale non figurano film italiani, ma solo perché non sono stati presi in considerazione.

Le scene cinematografiche più brutte di sempre
Privacy Policy