La Torre Nera: la Universal rinuncia all'adattamento

Lo studio ha abbandonato The Dark Tower, il mastodontico progetto affidato a Ron Howard. Che ne sarà ora di Roland Deschain e della sua missione?

Brutte notizie per i fan di Stephen King che pregustavano una pronta visione del molteplice adattamento cinematografico/televisivo de La Torre Nera prodotto e diretto da Ron Howard. Dopo una serie di ritardi dovuti al blocco dei finanziamenti e ad un sostanziale ridimensionamento del budget, la Universal ha deciso di rinunciare al progetto. Il mastodontico adattamento ideato da Howard comprendeva un primo lungometraggio, seguito da una serie tv, anch'essa diretta dal regista di Il codice Da Vinci, e da due ulteriori film. Voci di corridoio davano quasi certo l'ingaggio del premio Oscar Javier Bardem per il ruolo di Roland Deschain, protagonista della saga, ma l'uscita di scena della Universal potrebbe rappresentare una dura battuta d'arresto.

Quali siano le vere ragioni del rifiuto, il capo della Universal Adam Fogelson e il suo vice Donna Langley non lo spiegano. Con Ron Howard dietro la macchina da presa e con lo script firmato da Akiva Goldsman e Mark Verheiden, sulla carta trovare un altro studio disposto a sostenere uno sforzo produttivo imponente non dovrebbe essere impossibile e i media indicano come possibile sostituto la Warner Bros, ma la crisi economica internazionale che ha colpito duro anche Hollywood potrebbe rappresentare un deterrente per chiunque. Per il momento non resta che attendere ulteriori sviluppi della vicenda e tenere le dita incrociate nella speranza che la situazione, prima o poi, si sblocchi.

La Torre Nera: la Universal rinuncia...
Privacy Policy