La notte del giudizio

2013, Fantascienza

La notte del giudizio ha ispirato i crimini di un giovane americano

Il diciannovenne, accusato di tre omicidi e sequestro di persona, ha detto di essersi ispirato al film nei tre giorni di follia che hanno preceduto il suo arresto.

Patrizio Marino

Mentre in Italia periodicamente si torna a parlare del pericolo di emulazione derivante da serie come Gomorra - La Serie, gli Stati Uniti, come sempre, sono un passo avanti. Jonathan Cruz, diciannovenne dell'Indiana, autore di vari reati, tra cui omicidio e sequestro di persona, ha dichiarato di essersi ispirato per le sue azioni ai film La notte del giudizio e al suo sequel Anarchia - La notte del giudizio.

Cruz ha compiuto una serie di reati, tra il 12 ed il 15 maggio per poi essere arrestato il 16 maggio, nella sua testimonianza il giovane ha detto che le sue azioni erano ispirate al franchise The Purge, pare che anche nei messaggi mandati ad amici e familiari, subito dopo i suoi crimini, Cruz avesse fatto riferimento ai due film di James DeMonaco.

Ricordiamo che ne La notte del giudizio il governo americano per mantenere i tassi di criminalità e disoccupazione bassi fissa 12 ore l'anno in cui ogni attività criminale, incluso l'omicidio, diviene legale.

La Universal in un primo momento, per rispetto alle vittime, aveva pensato di rinviare l'uscita del terzo film, La notte del giudizio - Election Year, prevista per il primo giugno, il film con Elizabeth Mitchell e Frank Grillo, uscirà in Italia il prossimo 28 luglio.

La notte del giudizio ha ispirato i crimini di un...
Vince Vaugh: "Avere pistole nelle scuole dovrebbe essere un diritto"
Babadook e gli altri: 10 film indipendenti che hanno trasformato il cinema horror
Privacy Policy