L'anno della verità per Veronica Mars

E' arrivato il momento della resa dei conti per la serie di Rob Thomas, che deve dimostrare al nuovo network, CW, di poter aumentare gli ascolti.

Fino a quest'anno, la UPN è stata piuttosto comprensiva nei confronti di Veronica Mars ed i suoi ascolti piuttosto bassi, forse anche a causa dell'attenzione che la serie ha ricevuto da parte di addetti ai lavori, vantando fan illustri come Kevin Smith, Joss Whedon e Stephen King.
Le cose, però, sembrano cambiare, considerando i soli tredici episodi ordinati dalla CW per la terza stagione.

Se ne è reso conto lo stesso creatore della serie, Rob Thomas, che parlando alla TV Critics Association ha ammesso che la seconda stagione della sua serie è stata molto complessa da seguire anche per gli spettatori abituali, con due misteri portati avanti contemporaneamente per l'intera stagione. Da qui l'idea di introdurre più misteri che possano coprire un numero inferiore di puntate e dare la possibilità a nuovi spettatori di iniziare la visione anche successivamente.
Dovrebbero essere tre le sottotrame pensate per popolare la prossima e terza stagione di Veronica Mars, con la prima della durata di nove episodi, la seconda di sette ed una terza di sei. Il tutto dando per scontato che l'ordine iniziale di tredici episodi sia esteso ai canonici ventidue di una stagione completa.

Con il nuovo anno, Veronica andrà all'Hearst College, ma resterà a casa con il padre, mentre i due amici Mac (che è stata promossa personaggio regolare della serie) e Wallace saranno al campus ed ognuno avrà un compagno di stanza, rispettivamente chiamati Parker e Pizz. Anche Logan e Dick Casablancas saranno alla Hearst.

Il primo episodio della nuova stagione andrà in onda il 3 ottobre prossimo sul nuovo network CW.

L'anno della verità per Veronica Mars
Privacy Policy