La pelle che abito

2011, Thriller

L'alba del pianeta delle scimmie e gli altri film in uscita

In sala arrivano anche La pelle che abito di Almodovar, le commedie Mozzarella Stories, Ma come fa a far tutto, Niente da dichiarare e Io sono Li.

Almodovar in versione thriller e Sarah Jessica Parker mamma-multitasking arrivano nelle nostre sale insieme a centinaia di scimmie in rivolta e bufale in odor di camorra. A parte gli scherzi, questo weekend cinematografico di metà settembre si preannuncia decisamente interessante con l'uscita de La pelle che abito, il nuovo lavoro di Almodovar con il quale il regista spagnolo è tornato a lavorare con Antonio Banderas, qui nei panni di un chirurgo plastico che pianifica una spietata vendetta con le armi a sua disposizione: il bisturi e la conoscenza.
In ben altri studi è impegnato il dottor James Franco che ne L'alba del pianeta delle scimmie è un giovane studioso impegnato a lavorare su un farmaco che possa tenere sotto controllo l'Alzhaimer, ma un imprevisto nella ricerca sarà destinato a cambiare il corso della storia. Il film, per il quale la WETA digital ha realizzato gli effetti speciali, è un prequel del cult Il pianeta delle scimmie.

Non solo primati in sala, come dicevamo, ma anche le bufale: quelle di Mozzarella Stories, la "commedia malavitosa a base di caglio" prodotta da Emir Kusturica che segna l'esordio alla regia di un lungometraggio di Edoardo De Angelis. Non è l'unico film italiano che arriva in sala però, perchè questo weekend tocca anche a Io sono Li, presentato all'ultima Mostra del cinema di Venezia.

Completano il carnet delle uscite di questo weekend due commedie: Ma come fa a far tutto? con Sarah Jessica Parker che ha smesso i panni griffati di Carrie Bradshaw per indossare quelli di una donna superimpegnata tra lavoro, menage matrimoniale e famiglia e Niente da dichiarare, la nuova commedia di Dany Boon, già autore di Giù al Nord, il film che ha ispirato il successo tutto italiano di Benvenuti al Sud.

Di seguito, tutti i dettagli sui film in uscita in Italia:

La pelle che abito (2011) di Pedro Almodóvar con Antonio Banderas, Elena Anaya, Blanca Suárez, Jan Cornet, Marisa Paredes, Bárbara Lennie, Fernando Cayo e Roberto Álamo. Genere Drammatico, Thriller. Durata 120 minuti. Distribuito in Italia da Warner Bros. Trama:

Antonio Banderas e Elena Anaya in una scena di La Piel que Habito

Da quando sua moglie è morta, bruciata in un incidente d'auto, il dottor Robert Ledgard, eminente chirurgo plastico, ha lavorato alla creazione di una nuova pelle con la quale avrebbe potuto salvarla. Dodici anni dopo riesce a coltivarla nel suo laboratorio, una pelle sensibile alle carezze ad insieme un'autentica corazza contro tutte le aggressioni sia esterne che interne delle quali è vittima il nostro organo più esteso.
Oltre agli anni di studio e di sperimentazioni Robert aveva bisogno di una cavia umana, di un complice e di nessuno scrupolo. Gli scrupoli non sono mai stati un problema, non facevano parte del suo carattere. marilia, la donna che si è occupata di lui dal giorno della sua nascita è la più fedele delle complici, non gli verrà mai meno. E per quanto riguarda la cavia umana...
Ogni anno scompaiono di casa decine di giovani di entrambi i sessi, in molti casi per volontà propria. Uno di questi giovani finisce per condividere con Robert e Marilia la splendida villa El Cigarral... e non di sua volontà.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film Guarda la videorecensione [Intervista] Diviso tra anima e corpo, Pedro Almodovar presenta La pelle che abito [Intervista] Pedro Almodovar e Antonio Banderas cambiano pelle a Cannes [Recensione] Sotto la pelle L'alba del pianeta delle scimmie (2011) di Rupert Wyatt con James Franco, Freida Pinto, John Lithgow, Brian Cox, Tom Felton, David Oyelowo, Tyler Labine e Jamie Harris. Genere Azione, Fantascienza. Durata 105 minuti. Distribuito in Italia da 20th Century Fox. Trama:
James Franco in Rise of the Apes: un primo piano dell'attore

Will Rodman è uno scienziato che lavora in una grande società farmaceutica, la Gen-Sys, dove svolge ricerche sulla genetica per sviluppare un virus benigno in grado di ricostituire il tessuto cerebrale danneggiato. L'uomo vuole individuare una cura per l'Alzheimer, malattia da cui è affetto il padre Charles. La tenacia e la dedizione di Will gli hanno precluso qualunque relazione personale, ma il legame tra le sue ricerche e la malattia del padre avvicina i due, per quanto in circostanze difficili e dolorose.
Poco prima che la Gen-Sys dia inizio alla sperimentazione umana di un nuovo farmaco promettente e potenzialmente molto redditizio, l'ALZ-112, le scimmie sulle quali Will sta effettuando i test mostrano all'improvviso un comportamento insolitamente aggressivo. Viene così decretato l'esito negativo della ricerca e Will deve interrompere il programma. Nella confusione che segue l'improvvisa interruzione dello studio, Will si trova a dover accudire un neonato di scimpanzé, un maschio, figlio orfano del primate più promettente della sperimentazione. Il giovane scimpanzé, destinato alla grandezza, si chiama Caesar. Will alleva in segreto il giovane Caesar, come se fosse suo, a casa, mentre si occupa del padre malato.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Monkey in My Soul [Approfondimento] Il pianeta delle scimmie: una saga da primati [Intervista] Andy Serkis ci racconta L'alba del pianeta delle scimmie [Intervista] L'alba del pianeta delle scimmie: parla David Oyelowo Mozzarella Stories (2011) di Edoardo De Angelis con Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Andrea Renzi, Giovanni Esposito, Tony Laudadio, Gianpaolo Fabrizio, Aida Turturro e Massimilano Rossi. Genere Commedia. Durata 95 minuti. Distribuito in Italia da Eagle Pictures. Trama:
Mozzarella Stories: Gianpaolo Fabrizio bacia una enorme bufala

Nel regno delle mozzarelle, Ciccio DOP è il signore assoluto di un candido impero in cui lui è il 'casaro', ovvero il produttore di formaggio più importante. Dopo anni di dominio incontrastato, Ciccio DOP si trova ad affrontare una crisi senza precedenti che lo vede precipitare in una guerra di mercato contro dei misteriosi imprenditori cinesi. Questi ultimi hanno, infatti, invaso improvvisamente supermercati e ristoranti con una mozzarella di ottima qualità, di sapore eccellente e, soprattutto, a metà prezzo... Di fronte al rischio concreto di finire rovinato, la reazione di Ciccio DOP scatena una serie di eventi con cui dovranno fare i conti in prima persona sua figlia Sofia, una donna affascinante e carismatica; il cantante confidenziale Angelo Tatangelo, nonché la sua vecchia partner e amore mai dimenticato Autilia 'Jazz - Mood' e l'ex campione di pallanuoto Dudo.
All'orizzonte si stagliano le complicate pretese dell'inquietante Mastu Pascale, la violenza letale di Gravinio e la follia melodrammatica di Gigino a' Purpetta.
Nel momento più difficile, però, il lucido Ragioniere offrirà una serie di ottimi consigli, mentre un'enigmatica quanto saggia massaggiatrice cinese mostrerà a Sofia la strada per riuscire a creare qualcosa dal nulla e arrivare laddove nessuna donna era mai riuscita prima di lei.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Caglio e sangue [Intervista] Luisa Ranieri eroina 'casearia' in Mozzarella Stories [Intervista] Mozzarella Stories: una 'guerra bianca' per Edoardo De Angelis Ma come fa a far tutto? (2011) di Douglas McGrath con Sarah Jessica Parker, Pierce Brosnan, Greg Kinnear, Christina Hendricks, Kelsey Grammer, Seth Meyers, Olivia Munn e Jane Curtin. Genere Commedia. Durata 91 minuti. Distribuito in Italia da Moviemax. Trama:
Sarah Jessica Parker in Ma come fa a far tutto? alle prese con i preparativi per un party

Kate Reddy è una moglie, una madre, una donna in carriera ed evidentemente è dotata di abilità paranormali per come riesce a tenere tutto in equilibrio. La sua vita è frenetica, ma ha un marito fantastico, Richard, un architetto che di recente si è messo in proprio, due figli adorabili, Emily, che sta per compiere sei anni, e Be, un bambino che la adora. Kate è anche una donna che ama il suo lavoro. È la responsabile degli investimenti nella filiale di Boston di una società finanziaria di New York, lavoro che spesso la porta a viaggiare, cosa che le complica non poco la sua vita familiare. I colleghi, gli amici e i parenti dicono tutti la stessa cosa quando parlano dell'abilità di Kate di conciliare ogni aspetto della sua vita: 'Ma come fa a far tutto?'.
Messa davanti ad un grosso salto di carriera che rischia di far cadere il castello di carta costruito a suon di corse contro il tempo, insonnia e piccoli trucchetti Kate Reddy non dovrà solo fare giochi di prestigio, ma camminare su una fune tesa nel vuoto.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Donne come noi Niente da dichiarare (2010) di Dany Boon con Benoît Poelvoorde, Dany Boon, Julie Bernard, Karin Viard, François Damiens, Bouli Lanners, Olivier Gourmet e Michel Vuillermoz. Genere Commedia. Durata 107 minuti. Distribuito in Italia da Medusa. Trama:
Benoît Poelvoorde con Eric Godon nella commedia Rien à déclarer

1 Gennaio 1993 - nascita della Comunità Europea. Due agenti della dogana, uno belga e l'altro francese, apprendono la notizia della soppressione del loro posto di dogana situata a Corquain in Francia e Koorkin in Belgio. Ruben Vandevoorde, 'francofobico' da generazioni e doganiere zelante, è costretto a fondare il primo distaccamento della dogana franco-belga.
Mathias Ducatel è segretamente innamorato della sorella di Ruben, il quale lo considera il suo peggior nemico. Per questo sorprende tutti accettando di essere il partner di Vandevoorde, ed insieme pattugliano le strade di campagna alla frontiera a bordo di una Rénault 4L.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film Guarda la videorecensione [Recensione] Giochi senza frontiere Io sono Li (2011) di Andrea Segre con Zhao Tao, Rade Sherbedgia, Marco Paolini, Roberto Citran, Giuseppe Battiston, Giordano Bacci, Spartaco Mainardi e Amleto Voltolina. Genere Drammatico. Durata 63 minuti. Distribuito in Italia da Parthenos srl. Trama:
Zhao Tao nel film Io sono Li

Shun Li lavora in un laboratorio tessile della periferia romana per ottenere i documenti e riuscire a far venire in Italia suo figlio di otto anni. All'improvviso viene trasferita a Chioggia, una piccola città-isola della laguna veneta per lavorare come barista in un'osteria. Bepi, pescatore di origini slave, soprannominato dagli amici 'il Poeta', da anni frequenta quella piccola osteria. Il loro incontro è una fuga poetica dalla solitudine, un dialogo silenzioso tra culture diverse, ma non più lontane. È un viaggio nel cuore profondo di una laguna, che sa essere madre e culla di identità mai immobili.
Ma l'amicizia tra Shun Li e Bepi turba le due comunità, quella cinese e quella chioggiotta, che ostacolano questo nuovo viaggio, di cui forse hanno semplicemente ancora troppa paura.
Altri link:
Visualizza le foto del film Visualizza i video e i trailer del film [Intervista] Andrea Segre parla di Io sono Li

L'alba del pianeta delle scimmie e gli altri film...
Privacy Policy