Kenneth Branagh sarà Laurence Olivier?

L'attore e regista potrebbe vestire i panni di Sir Olivier nel biopic dedicato alla vita di Marilyn Monroe.

Ieri sono giunte le prime notizie riguardanti il biopic dedicato alla diva Elizabeth Taylor, biopic attualmente in preparazione a Hollywood. La bella Taylor non sarebbe, però, l'unica icona destinata a vedere a breve la propria vita nei cinema. Tempo fa era stata annunciata un'altra importante pellicola biografica in preparazione, My Week With Marilyn, ritratto dell'icona Marilyn Monroe.

Secondo le prime fonti il film, diretto dall'inglese Simon Curtis, vedrà protagonista l'intensa Michelle Williams. My Week With Marilyn è ambientato nel 1957 sul set de Il principe e la ballerina, teatro degli scontri tra la fragile diva e l'esigente regista, Sir Laurence Olivier. A quanto pare, a interpretare Olivier sarà Kenneth Branagh. Vista la passione per il teatro shakespeariano che accomuna i due divi, chi meglio del regista di Hamlet o Molto rumore per nulla potrebbe incarnare il talentuoso artista? Prima di Branagh è stato contattato per il ruolo Ralph Fiennes, ma il suo debutto dietro la macchina da presa con l'adattamento del shakespeariano Coriolanus gli ha impedito di impegnarsi nel progetto. Quanto a Branagh, al momento sarebbe in trattative con la produzione, ma anche lui si trova sul set del superomistico Thor e, dal momento che la lavorazione del biopic dovrebbe prendere il via a settembre, molto dipenderà dalla volontà della Marvel e dalla sua scelta di svincolare o meno il regista Branagh per il tempo necessario a girare le proprie scene.

My Week With Marilyn è ispirato al memoir di Colin Clark The Prince, the Showgirl, and Me: Six Months on the Set With Marilyn and Olivier. Il giovane Clark, Clark, figlio di Sir Kenneth Clark, subito dopo il college divenne terzo assistente sul set de Il principe e la ballerina e in seguito raccontò nel suo libro l'esperienza unica vissuta grazie alla presenza di Marilyn Monroe e Sir Lawrence Olivier. Il memoir ricostruisce le tensioni causate dallo stato psicologico della diva, la sua insicurezza dovuta ai maltrattamenti del marito Arthur Miller, i continui ritardi e l'abuso di farmaci. Di fronte a una tale situazione Olivier, che col film sperava di rilanciare la propria carriera, si spazientì dando vita a continue scaramucce.

Oltre a My Week With Marilyn, sarebbe in preparazione un secondo biopic dedicato alla vita della tormentata diva: Blonde, diretto da Andrew Dominik. In questo caso a interpretare la Monroe sarà Naomi Watts.

Kenneth Branagh sarà Laurence Olivier?
Privacy Policy