Jurassic World: regista e cast rispondono alle critiche di Joss Whedon

Non solo Colin Trevorrow insieme a Bryce Dallas Howard, ha replicato alle affermazioni fatte da Whedon qualche settimana fa, prima che chiudesse il suo account di Twitter.

Chi ha buona memoria ricorderà che qualche tempo fa, in concomitanza con la diffusione di una delle prime clip di Jurassic World, il regista di Avengers: Age of Ultron Joss Whedon bollò il film come sessista. La sua considerazione proveniva dal tipo di relazione che si instaura tra i personaggi di Chris Pratt e Bryce Dallas Howard nella clip. All'epoca, prima di cancellare il suo account, Joss Whedon scrisse su Twitter: "Sono troppo occupato per desiderare che questa clip non mostri un'atmosfera da sessismo anni '70. Lei è una rigida, lui è una forza della natura - davvero? Ancora?".

Le parole di Whedon causarono polemiche sul web e il regista, qualche giorno dopo si scusò pubblicamente senza, peraltro tornare sui suoi passi riguardo al sessisimo. Oggi Colin Trevorrow, nel corso del tour promozionale di Jurassic World, ha avuto l'occasione di rispondere al collega spiegando: "Non sono stato infastidito da ciò che Joss ha detto del mio film, per essere onesto sono in parte d'accordo con lui. Mi chiedo perché Universal abbia scelto di pubblicare una clip che mostra una situazione isolata in un film che ha una sua logica interna. Parte con situazioni archetipiche, stereotipi che vengono decostruiti man mano che la storia avanza. La vera protagonista del film è Claire e noi abbracciamo la sua femminilità col passare dei minuti. Non abbiamo bisogno di una donna che si comporti come un uomo, dal mio punto di vista questo non è ciò che rende interessante un personaggio femminile. Bryce e io ne abbiamo parlato a lungo di questi aspetti del suo personaggio".

Anche Bryce Dallas Howard si è espressa sulle parole di Whedon aggiungendo: "E' un eroe, è un ragazzo straordinario e un campione per le donne in quest'industria. Promuovere un film è strano perché diffondi materiali fuori dal loro contesto. Certo, dal momento che sono una sua fan, una parte di me ha pensato: 'Nooooo!' Anche perché quando guardi il film capisci che non è tutto così, ma facciamo film e quando arrivano nei cinema ci confrontiamo con l'opinione del pubblico, perciò spero che Joss veda Jurassic World e che gli piaccia!".

Jurassic World: Chris Pratt discute con Bryce Dallas Howards

Non solo Colin Trevorrow dà in parte ragione alle critiche mosse dal collega, ma coglie anche l'occasione per difenderlo pubblicamente dalle accuse rivoltegli dal pubblico per Avengers: Age of Ultron. "Sono stato deluso dalla reazione del pubblico al film. Su Joss si è riversata una incredibile quantità di rabbia e di commenti al vetriolo che non merita, perché se c'è qualcuno che ha sempre rispettato le donne questo è proprio Joss. Credo che dovrebbe essere l'ultima persona a Hollywood a essere accusata di sessismo e se il pubblico ha visto qualcosa del genere nel suo ultimo film non è certo colpa sua. Sappiamo tutti che Joss è troppo gentile e garbato per mandare a quel paese le persone, così lo farò io al suo posto!".

Jurassic World: regista e cast rispondono alle...
Jurassic World: 35 cose che potreste non aver notato del sequel di Jurassic Park
Jurassic World: Joss Whedon si scusa per averlo definito 'sessista'
Privacy Policy