Johnny Depp: 'Gli attori che suonano fanno schifo'

La star si scaglia contro chi sfrutta il successo cinematografico per dedicarsi ad altri campi senza preoccuparsi della qualità del risultato.

Non le manda certo a dire Johnny Depp. Superati i cinquant'anni, la star non sente più la necessità di piacere per forza e si dimostra ancor più anticonformista rispetto al passato. L'occasione della premiere berlinese di Mortdecai ha permesso all'attore di dire ciò che pensa suo colleghi che fanno musica. Depp, che ha iniziato la carriera artistica come chitarrista rock e tutt'oggi non disdegna di imbracciare la chitarra per esibirsi sul palco di celebri amici quali Aerosmith, Oasis, Alice Cooper e Marilyn Manson, ha dichiarato seccamente "Questa idea degli attori che fanno musica è rivoltante, è una cosa che mi ha sempre fatto schifo".

Johnny Depp alla Royal World Premiere di Alice in Wonderland a Londra

Come giustifica l'attore la sua stessa attività musicale? "Sono stato molto fortunato a poter suonare con alcuni amici, ho inciso qualche disco con loro e a volte mi chiamano sul palco. La musica fa sempre parte della mia vita, ma non sentirete mai parlare della Johnny Depp Band. Una cosa simile non esisterà mai. Oggi chiunque abbia avuto un certo successo, se ha un minimo talento musicale, può mettere su una band e capitalizzare la fama in altri contesti. Ma odio l'idea 'Vieni a vedermi suonare la chitarra perché mi hai visto in dodici film'. Non è così che dovrebbe andare. Vuoi che la gente ascolti la tua musica solo perché è interessata alla musica e non al resto".

Johnny Depp: 'Gli attori che suonano fanno schifo'
Privacy Policy