Harry Potter e i doni della morte - parte 1

2010, Fantastico

J.K. Rowling si scusa con i fan per la morte di Remus Lupin

In occasione dell'anniversario della Battaglia di Hogwarts, la scrittrice ha commentato il destino del personaggio molto amato dai fan.

Il 2 maggio, nel mondo di Harry Potter, si svolge la cruenta Battaglia di Hogwarts narrata nel libro Harry Potter e i doni della morte - parte 1.
La scrittrice J.K. Rowling, in occasione della ricorrenza, ha spiegato perché riteneva necessario uccidere il personaggio di Remus Lupin: "Ancora una volta è l'anniversario della Battaglia di Hogwarts e, come promesso, devo scusarmi per una morte. Questo anno è il turno di Remus Lupin. Per essere completamente onesta mi piacerebbe rivelare inoltre che non ho deciso di uccidere Lupin fino a quando ho finito di scrivere l'Ordine della Fenice. Arthur è sopravvissuto, quindi Lupin doveva morire. Mi dispiace. Non mi è piaciuto farlo. L'unico momento in cui il mio editor mi ha vista piangere è stato in occasione del destino di Teddy".

Lupin è stato introdotto nel romanzo Harry Potter e il prigioniero di Azkaban quando è diventato il professore di Difesa contro le Arti Oscure di Harry e dei suoi amici. Nel libro successivo si scopre come sia un membro dell'Ordiene della Fenice e avesse un legame profondo con Sirius Black e James Potter, di cui era grande amico. Ninfadora Tonks si innamora di lui e la coppia si sposa; mesi dopo nasce il piccolo Teddy Remus Lupin. Durante la battaglia di Hogwarts del 2 maggio 1998 perdono entrambi la vita e il loro figlio verrà cresciuto dalla nonna materna.

J.K. Rowling si scusa con i fan per la morte di...
Harry Potter: J.K. Rowling svela la storia della magia in USA
Harry Potter: J.K. Rowling "Non ci sarà un altro film"
Privacy Policy