Jason Priestley e il traffico di droga

L'attore e regista Jason Priestley porterà sul grande schermo Death of a Freerider, storia vera di un giovane corriere canadese coinvolto in un traffico di droga.

L'ex Brendon Walsh di Beverly Hills, 90210 Jason Priestley, da tempo impegnato nella carriera registica, punta al grande schermo. L'attore ha intenzione di sviluppare insieme ai produttori della Nomadic Pictures Chad Oakes e Mike Frislev Death of a Freerider, pellicola ambientata nel mondo della droga.

Priestley ha opzionato i diritti di adattamento dell'articolo scritto da Jesse Hyde per Rolling Stone che vede protagonista Sam Brown, un mountain biker ventiduenne canadese in cerca di avventura che entra a far parte del business multimilionario del traffico di droga attraverso il confine, cacciandosi nei guai. La volontà di Jason Priestley e della Nomadic è quella di iniziare la lavorazione del film entro la fine del 2010.

Tra gli altri progetti di Priestley figurano la miniserie targata BBC Day of the Trifids e la serie Meet Phil Fitz. Di recente il regista ha diretto alcuni episodi delle serie tv La vita segreta di una teenager americana, 90210 e della web serie The Lake per la WB 2.0.

Jason Priestley e il traffico di droga
Privacy Policy