Terminator

1984, Fantascienza

James Cameron: "Terminator? Oggi la minaccia dei robot è più realistica"

In una recente intervista James Cameron, regista dei primi due Terminator, ha ammesso le sue preoccupazioni riguardo una possibile rivolta delle macchine!

Terminator: Genisys - Uno sguardo al Terminator

Che siano alieni, macchine o qualche tipo di misterioso morbo, il cinema ha sempre cercato soggetti sulla distruzione del genere umano. Nel 1984 fu Terminator di James Cameron a parlare di un eventuale risveglio cosciente delle intelligenze artificiali create dall'uomo! Nel film infatti il programma Skynet si ribella contro i suoi creatori iniziando così una vera e propria rivoluzione robotica!

Leggi anche: Terminator: 5 cose che (forse) non sapete sulla saga

In un'intervista recente Cameron ha ammesso che lo scenario immaginato all'epoca per il suo film, oggi è sempre più vicino alla possibilità di diventare realtà e per lui si tratta di un motivo di grande preoccupazione. Il regista di Avatar ha infatti dichiarato: "Penso che oggi quella minaccia sia molto più vera di quanto lo fosse nel 1984 quando ho realizzato il film. Ora stiamo assistendo alla perdita di numerosi posti di lavoro per via delle macchine. Molti accusano gli immigrati di rubarci il lavoro, ma in realtà non sono loro. Sono le macchine!"

Leggi anche: Aliens e Terminator 2: perché James Cameron è il re dei sequel

Cameron considera l'intelligenza artificiale una minaccia da prendere seriamente e a pensarla così è anche Elon Musk, brillante imprenditore sudafricano naturalizzato statunitense. E' spiazzante pensare che l'immaginario fantastico di un film di più di trent'anni fa sia diventato oggi una preoccupante profezia! Nel dubbio, forse è il caso di iniziare a cercare Sarah Connor!

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

James Cameron: "Terminator? Oggi la minaccia dei...
Terminator 6: James Cameron e Tim Miller insieme per l'ultimo capitolo della saga
Avatar: James Cameron non teme che i ritardi affievoliscano l'hype per i sequel
Privacy Policy