La passione di Giosuè l'ebreo

2005, Drammatico

In sala: le uscite del 9 settembre

Un week end ricco di cinema, e per tutti i gusti: oltre alle rivelazioni del Festival di Venezia, i misteri di 'Skeleton Key', l'erotismo di Brass e un pizzico di sano disimpegno in salsa rosa.

La 62_esima_ edizione del Festival di Venezia ormai volge al termine, ma nelle sale di tutta Italia è possibile alcuni dei film che in questi giorni hanno fatto parlare di se', tra polemiche e consensi. Iniziamo con La bestia nel cuore di Cristina Comencini, finora l'unico film italiano ad aver avuto un responso positivo da parte della critica presente al Festival. Interpretato da Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Stefania Rocca, Alessio Boni, Angela Finocchiaro e Francesca Inaudi, il film della Comencini racconta la storia di Sabina, una bella ragazza soddisfatta dalla propria vita sentimentale e professionale, che da un po' di tempo è afflitta da strani incubi. Quando scropre di essere incinta, Sabina inizia a recuperare i ricordi della propria infanzia - trascorsa in seno ad una rigida, ma rassicurante famiglia borghese - ed in particolare inizierà a far luce su un angosciante segreto.
Sempre da Venezia, arriva nelle nostre sale il film di Pasquale Scimeca, La passione di Giosuè l'ebreo, ambientato in Sicilia nel 1492. Il film racconta la storia di un ragazzo ebreo, Giosuè, che è costretto a fuggire dalla Spagna in seguito al crescente sentimento antisemita. Il ragazzo si reca in Sicilia e trova rifugio in un paesino di carbonai ebrei convertitisi al cristianesimo; un giorno Giosuè partecipa ad una gara a tema religioso, il cui premio in palio è l'interpretazione di Gesù Cristo durante la rappresentazione della Passione.

Tra i film in concorso alla Mostra, inoltre, fa capolino nelle nostre sale Gabrielle, un film di Patrice Chéreau interpretato da Isabelle Huppert. Gabrielle è sposata da dieci anni con Jean, uno scrittore che non lascia mai nulla al caso, nella vita: tutto è scandito da orari e regole stabilite in precedenza e tutto è costantemente sotto controllo. Un giorno però Gabrielle decide di fuggire via con l'editore di Jean, e lascia una lettera al marito, in cui gli comunica la sua decisione.
Ancora da Venezia, ma tra i film fuori concorso, arriva in sala Cinderella Man di Ron Howard, che racconta la storia di Jim Braddock, che durante la Grande Depressione, tentò la fortuna con la boxe per poter mantenere la sua famiglia, ed addirittura riuscì a battere il campione del mondo dei pesi massimo Max Baer. Il film è interpretato da Russell Crowe - che per questo ruolo ha perso ben 23 chili - e da Renee Zellweger.

Ambientato a Venezia - ma non presente nel cartellone ufficiale del Festival, con gran dispiacere del regista - è Monamour, l'ultimo divertissement erotico di Tinto Brass, che porta nelle nostre sale le grazie della sua ultima scoperta, la bionda Anna Jimskaya. Il regista veneziano stavolta - ispirandosi liberamente ad Amare Leon di Alina Rizzi - racconta la storia di Anna, una procace veneziana sposata con Dario, un milanese che lavora nel campo dell'editoria. Il menage tra Anna e Dario non sembra più essere quello di una volta; tra i due non c'è più tanta passione perchè lui è troppo preso dal lavoro e trascura la mogliettina. Ma durante il Festival della Letteratura di Mantova, dove Dario si trova per lavoro, accompagnato dalla moglie, Anna conosce il giovane francese Leon e tra i due è subito passione...
Restando in ambito Festival di Venezia, arriva finalmente nelle nostre sale Il castello errante di Howl di Hayao Miyazaki che a Venezia riceverà il Leone d'Oro alla carriera. Il film del regista giapponese racconta la storia della giovane Sophie, che dopo aver scoperto un intrigo magico che coinvolge le sue due sorelle, cade lei stessa vittima di un incantesimo che trasforma il suo corpo in quello di una vecchia. Costretta quindi ad abbandonare il negozio dove lavora, troverà rifugio nel castello semovente dell'affascinante mago Howl.

Ancora magie in The Skeleton Key, ma stavolta si sprofonda nel sinistro mondo del vodoo: nel film diretto da Iain Softley, Kate Hudson è Caroline, un'infermiera che viene incaricata di occuparsi del marito di un'anziana signora che vive in una cadente dimora della Louisiana. Suo malgrado, Caroline si troverà coinvolta in un'angosciosa vicenda legata al culto vodoo, ed esplorando le numerose stanze della vecchia casa, scoprirà che una di esse nasconde un terribile segreto.
La nostra consueta galleria dei film in uscita nelle sale, si conclude in allegria: i 2 single a nozze di David Dobkin, ovvero Owen Wilson e Vince Vaughn sono due amici ed incorreggibili playboy che si intrufolano nei party nuziali ed approfittando dell'atmosfera festosamente romantica, irretiscono le belle invitate. Ma il loro gioco è destinato a finire...

In sala: le uscite del 9 settembre
Privacy Policy