Legami sporchi

2005, Thriller

In sala: le uscite del 17 giugno

Oltre all'attesissimo 'Batman Begins', anche 'La samaritana' di Kim Ki-Duk, l'ultimo film di Tavernier, 'La mia vita a Garden State' ed altro ancora.

Finalmente approda nelle nostre sale uno dei film più attesi di quest'inizio estate. Stiamo parlando ovviamente di Batman Begins di Christopher Nolan: il regista di Memento racconta la nascita del mito di Batman e di come Bruce Wayne, in seguito al traumatico assassinio dei suoi genitori, sia diventato l'uomo pipistrello. Per il quarto capitolo del franchise iniziato da Tim Burton nel 1989, un cast stellare: Christian Bale, Katie Holmes, Michael Caine, Morgan Freeman, Gary Oldman, Liam Neeson e Rutger Hauer.
Dalle atmosfere da fumetto ispirate alle tavole di Bob Kane, si passa alle rivisitazioni dei B-Movies polizieschi degli anni '70. Non ad opera di Quentin Tarantino, come si potrebbe pensare, ma dell'italiano Giorgio Molteni, regista di Legami sporchi in uscita nelle sale questa settimana. Interpretato da Tomas Arana, Ines Nobili ed Edoardo Sala, il thriller di Molteni racconta la storia di Daniel, un giovane e maldestro rapinatore che accidentalmente provoca la morte del ricco ed anziano Timothy Flanberg. La mantenuta di Flanberg, la procace e sexy Dalilah, ovviamente ne diventa l'erede, ma dovrà fare i conti con la figlia del suo amante, che insospettita da quanto successo decide di ingaggiare un investigatore privato perchè faccia luce sulla morte di suo padre.

In uscita questa settimana anche l'ultimo film di Bertrand Tavernier, il regista francese con il suo La piccola Lola, racconta la storia di una coppia, Pierre e Geraldine, il cui desiderio di avere figli è talmente grande che li spinge in Cambogia per adottarne uno: naturalmente il viaggio non sarà privo di difficoltà, tra trafile burocratiche ed i confronti con le autorità cambogiane e francesi. Un viaggio di confronto con altre culture, che prosegue anche grazie a Babak Payami ed al suo Il silenzio tra due pensieri. Il film, che è stato presentato in anteprima al Napoli FilmFest dallo stesso regista, racconta la storia di una donna che viene condannata a morte, ma la sua pena viene sospesa perchè è vergine. La legge iraniana infatti stabilisce che se una condannata a morte è ancora illibata, non andrà all'inferno, una volta uccisa, ed allora la guida del villaggio decide che la condannata sposerà colui che sarà il suo boia.

Tre pellicole in uscita questo venerdì, si distinguono per il tema centrale, ovvero l'amicizia, l'amore e l'affettività tra due donne: parliamo de La samaritana, di Kim Ki-Duk, My Summer of Love di Paul Pavlikovsky e Connie e Carla di Michael Lembeck.
La samaritana racconta la storia di Yeo-Jin una adolescente che insieme alla sua migliore amica Jae-Young organizza un giro di prostituzione sul web: Yeo-Jin tiene i contatti e Jae-Young intrattiene i clienti. Un giorno Jae-Young s'innamora di uno dei suoi clienti e l'amica va su tutte le furie, e le proibisce di vedere l'uomo.
Il film di Pavlikovsky, presentato in anteprima al 55esimo Festival di Berlino, racconta la storia di due giovani ragazze che si incontrano un'estate nella campagna dello Yorkshire. Mona vive con suo fratello Phil, che dopo essere uscito di galera è diventato un fanatico religioso ed ha trasformato il pub che gestiva in un centro di preghiera. Tasmin invece è una ragazza benestante, ma è annoiata dalla vita: passa le giornate da sola, con i genitori che sono quasi sempre fuori casa. Le due ragazze, nonostante siano di estrazione sociale diversa, scopriranno nel corso dell'estate di avere molto in comune.
Connie e Carla sono due amiche che sognano di diventare due stelle dello spettacolo, ma le due ragazze - interpretate da Nia Vardalos e Toni Collette - devono improvvisamente mettere da parte i loro sogni di gloria dopo l'omicidio del loro datore di lavoro, Frank. Costrette a fare i bagagli in fretta, Connie e Carla si recano a Los Angeles portando con se tutte le loro parrucche e gli abiti di scena, ma non sanno che questa fuga cambierà la loro vita: le due amiche infatti assunta una nuova identità, si costruiscono una copertura che farà di loro le star più famose della città: diventeranno le protagoniste di uno spettacolo di drag queen.

Dai palcoscenici di Los Angeles, si passa alle strade di New York, nelle nostre sale questa settimana arriva Queen Latifah nei panni di una scatenata tassista nel film New York Taxi, nel film diretto da Tim Story, la Latifah è Belle Williams, considerata la tassista più veloce di New York, con il sogno nel cassetto di diventare pilota di auto da corsa, Belle è un vero e proprio asso del volante: tutto il contrario del poliziotto Andy Washburn, che alla guida di un auto è completamente negato. La simpatica tassista aiuterà Andy a mettersi sulle tracce di una banda di rapinatrici di banche, capeggiata dalla splendida boss Vanessa: fredda, calcolatrice e dotata di gambe chilometriche. Oltre che dalla Latifah, il film è interpretato da Jimmy Fallon e dalla top model Gisele Bundchen.
In uscita questa settimana anche La mia vita a Garden State, il film di Zach Braff racconta la storia di Andrew Largeman, interpretato dallo stesso Braff, che dopo la morte di sua madre ritorna a Garden State, la cittadina del New Jersey in cui era cresciuto, e si ritrova così in un mondo che aveva lasciato da dieci anni, ed incontra Samantha, una ragazza che può cambiare la sua vita per sempre. Il film è interpretato, oltre che da Braff, anche da Natalie Portman, Ian Holm e Peter Sarsgaard.
Chiudiamo la nostra consueta carrellata sui film in uscita nelle sale con una nota piccante: dopo Il macellaio, il regista Aurelio Grimaldi torna nelle sale con il film L'educazione sentimentale di Eugenie interpretato da Antonella Salvucci, Valerio Tambone e Sara Sartini. Il film, ispirato agli scritti del Marchese De Sade, racconta la storia di Madame de Saint Ange, che viene incaricata dal duca di Mistival di occuparsi dell'educazione sentimentale e sessuale di sua figlia, la giovane Eugenie. A Madame, Eugenie piace moltissimo, ma è anche interessata al Marchese di Dolmancè famoso filosofo ed omosessuale dichiarato. Tra inganni amorosi, erotismo e sensualità, ma anche ironia, Madame cercherà di raggiungere i due suoi obiettivi.

In sala: le uscite del 17 giugno
Privacy Policy