Il trono di spade

2011 - ....

Il Trono di Spade 7: Maisie Williams e Sophie Turner commentano le scene di The Spoils of War

Alcuni dei protagonisti dello show targato HBO e il regista Matt Shankman hanno rivelato qualche curiosità sulla spettacolare puntata della settima stagione.

Il quarto episodio della settima stagione della serie Il trono di spade, The Spoils of War, è stato ricco di momenti emozionanti e spettacolari.
Negli ultimi minuti, ad esempio, è stata mostrata un'epica battaglia che ha stabilito un vero e proprio record grazie al numero di persone a cui viene dato fuoco in contemporanea.

Leggi anche: Il trono di spade batte il record del maggior numero di uomini in fiamme sul set

Andiamo alla scoperta dei commenti dei realizzatori e dei protagonisti a quanto accaduto nella puntata.

Il trono di spade: Sansa e Arya in una scena di The Spoils of War

Dopo molta attesa le due giovani Stark, Arya e Sansa, si sono ritrovate e Sophie Turner ha rivelato che girare insieme a Maisie Williams, diventata una delle sue migliori amiche, è stato un po' complicato: "La nostra prima scena insieme è stata la nostra reunion e abbiamo sbagliato così tante volte. Non riuscivamo a rimanere serie! Siamo così vicine, ma si è sempre trattato del lato divertente, non di quello lavorativo. Io ero nervosa. La scena mi terrorizzava. E' come recitare per tua madre. Quando c'è qualcuno che ti osserva non riesci a lavorare realmente bene".
La sua collega ha confermato: "E' stata la cosa più strana di sempre girare la nostra scena insieme. Eravamo entrambe in imbarazzo nel recitare una di fronte all'altra. Abbiamo avuto bisogno di un paio di ore prima di essere serie e girarla realmente. Dopo è andato tutto bene e ci siamo concentrate sul set, ma è stato difficile entrare nel personaggio con Sophie di fronte a me".
Sophie ha proseguito: "Ma nel corso del tempo penso che ci sia stato utile perché possiamo essere libere nel recitare insieme. Non abbiamo paura perché siamo a nostro agio quando siamo insieme".

Leggi anche: Il trono di spade 7: le spoglie delle guerra e la più esaltante delle ricompense

L'interprete di Sansa ha poi raccontato di aver letto per la prima volta lo script mentre stava lavorando sul set di un film e le persone intorno a lei, tutte fan, dello show, hanno cercato di capire cosa sarebbe accaduto perché non riusciva a contenere la sua emozione.
Maisie e Sophie, dopo essere tornate sul set per recitare insieme, hanno inoltre deciso di realizzare il tatuaggio a cui avevano pensato da tempo: la data di quando hanno girato insieme la prima scena della serie di cui erano protagoniste: "Quella data ha sempre significato molto per noi e abbiamo sempre voluto farlo. Stavamo girando da una settimana e stavamo divertendoci moltissimo, quindi abbiamo pensato 'Facciamolo!'". Maisie ha concluso sull'argomento: "Inizialmente temevo che i fan avrebbero reagito come nella prima stagione, durante la quale ci mettevano sempre a confronto. Siamo due ragazze completamente diverse che interpretano due personaggi completamente differenti quindi ho pensato 'Accadrà di nuovo, con le persone che ci metteranno a confronto come personaggi e attrici'. All'inizio ero un po' nervosa ma ho poi ragionato e ho capito che in realtà sarebbe stato davvero divertente".

Leggi anche: Il Trono di Spade, Maisie Williams parla della sua sessualità

Il Trono di Spade: Gwendoline Christie in una foto di The Spoils of War

Arya è stata poi al centro di una sequenza che l'ha vista contrapposta a Brienne: "E' bello vederle di nuovo insieme in una circostanza molto più sicura e felice. E lavorare con Gwendoline Christie è stato davvero divertente. Ha lottato contro persone più o meno della sua stessa altezza, e io ero abituata a lottare con persone più o meno della mia, quindi avevamo molto da imparare".
L'interprete di Brienne ha confermato: "E' stato davvero fantastico. Abbiamo lavorato duramente per girarla. E' entusiasmante quando impari qualcosa per un lavoro ma ancora di più quando sviluppi quelle abilità. E' stato entusiasmante vedere quell'evoluzione anche in qualcuno di diverso, in questo caso Maisie".
Gwendoline ha poi svelato che sul set, durante il giorno delle riprese, si sono impegnate realmente: "Non c'era il desiderio di farsi del male, ma solo di confrontare le proprie capacità. E ho pensato fosse davvero bello mostrare questi personaggi, che sono donne, mentre si confrontano senza alcuna cattiva intenzione". Maisie ha confermato: "E' semplicemente una scena meravigliosa tra due donne davvero capaci in quello che stanno facendo. Credo che Brienne stia cercando di mantenere la situazione civile e adulta. La prima metà della scena Arya è pignola e cerca di ottenere una reazione, ed essere fastidiosa. E' bello vedere mentre cerca di dimostrare che è cambiata, ovvero quello che prova a dimostrare a Sansa".

Durante la battaglia tra i Dothraki e l'esercito dei Lannister c'è un cameo atteso dai fan del baseball: la star dei New York Mets Noah Syndergaard appare infatti in una sequenza dello scontro, lanciando una lancia con conseguenze mortali, dopo aver rivelato qualche mese fa la sua partecipazione alle riprese.

Lo showrunner David Benioff, parlando della sequenza di battaglia, ha rivelato che si è trattato di un lavoro incredibile compiuto da Matt Shankman alla regia: "Non aveva mai girato una battaglia di queste dimensioni e ha funzionato perché l'ha pianificata in ogni minimo dettaglio e ha saputo controllare realmente la troupe. E' difficile girare una battaglia in 3 dimensioni per quanto riguarda le forze via terra, l'elemento aereo... c'erano davvero molti dettagli da tenere in considerazione".

Il trono di spade: Drogon fa strage di nemici in The Spoils of War

Il filmmaker ha sottolineato: "Volevo raccontare la storia di come sarebbe stato se si fosse stati presenti sul campo di battaglia durante un attacco con un drago, vedere quello che vuol dire, scoprire la nascita di una nuova arma. Improvvisamente l'armata dei Lannister - che in un certo senso è come un esercito romano, un'armata contraddistinta da ordine e precisione e può affrontare ogni ostacolo - si trova di fronte a qualcosa che non può gestire e capisce che la guerra è cambiata per sempre. Jaime, in particolare è un soldato grandioso e capisce che sta iniziando una nuova era".

Shankman ha proseguito: "C'è un punto in cui si pensa che qualcuno stia per morire - o Jaime o Dany - e quando lui sta andando alla carica potrebbe essere la morte più bella che abbiate mai visto. Sta cavalcando in mezzo alla cenere e, in un certo senso, puntando ai mulini a vento come Don Chisciotte. Poi viene ovviamente salvato all'ultimo secondo, almeno per quanto riguarda il drago".
Nikolaj Coster-Waldau ha puntato l'attenzione sui momenti drammatici dell'episodio: " Anche se l'eroe in questo caso è Daenerys e i Lannister sono i villain, essere bruciati vivi non è grandioso. E' una cosa terrificante quando questo mostro sputafuoco arriva e manda in cenere migliaia di uomini che stanno semplicemente facendo il loro lavoro". L'attore ha poi proseguito: "Jaime è un tale idiota e pensa per un secondo 'Se posso riuscire a uccidere Daenerys potrei vincere tutto in pochi secondi".
Nikolaj non ha voluto rivelare quanto accadrà al suo personaggio, tuttavia ha ammesso che la sua lealtà nei confronti di Cersei lo metterà nei guai: "Non finirà bene per Jaime Lannister. Non riesco a immaginarlo".

Ecco un affascinante video dedicato alla realizzazione della spettacolare sequenza:

Il Trono di Spade 7: Maisie Williams e Sophie...
Harry Potter: 7 spin-off che vorremmo vedere sullo schermo
Il Trono di Spade: record di husky abbandonati dai fan della serie
Privacy Policy