Il trono di spade 7: Aidan Gillen e gli autori commentano il finale di stagione

Il finale della settima stagione della serie, The Dragon and the Wolf, ha regalato qualche momento sorprendente e importante per la storia dello show.

Il finale della settima stagione della serie Il trono di spade, The Dragon and the Wolf, ha regalato alcuni importanti momenti che cambieranno gli equilibri nel gioco per il potere e le dinamiche esistenti tra i protagonisti.
Attenzione, non proseguite con la lettura se non avete visto la puntata. Contiene importanti spoiler su quanto accaduto nella serie!

Leggi la recensione: Il trono di spade 7, The Dragon and the Wolf, danza di draghi e di lealtà

Il Trono di Spade: Aidan Gillen in una foto di The Dragon and the Wolf

Uno dei passaggi più memorabili è rappresentato dalla morte di Ditocorto, il personaggio interpretato dall'attore Aidan Gillen, dopo un duro confronto con Sansa, Bran e Arya che ha fatto emergere i suoi complotti contro la famiglia Stark.

L'attore ha raccontato che gli showrunner Dan Weiss e David Benioff non chiamano mai, tranne quando si tratta di annunciare l'uscita di scena di un personaggio. Aidan era quindi preparato ed era consapevole che era solo una questione di tempo: "Mi ero chiesto come mi sarei sentito perché quando una serie fa parte della tua quotidianità da così tanti anni, inizi a pensare "Come sarà la tua vita al di fuori della serie?". E' una perdita importante. Ti senti un po' come se ti mancasse qualcosa, per quanto riguarda il tuo personaggio e la tua esperienza. Inoltre ti fa immediatamente quantificare la grandezza di quella che è stata l'esperienza nel corso di sette anni, ovvero qualcosa di enorme".

Gillen ha rivelato che gli showrunner gli avevano promesso che Ditocorto sarebbe morto in un "fiume di sangue" e di essere stato felice di come è stata affrontata la sua morte perché è stata Arya a giustiziarlo. L'attore ha ricordato che Ditocorto aveva iniziato a sospettare di essere nei guai quando Bran aveva citato la sua definizione di caos. La sequenza, inoltre, mostra lo stratega ritornare nella posizione un po' "umiliante" in cui veniva rifiutato da Catelyn Stark o schernito da Brandon Stark.

Durante l'ultimo giorno sul set Aidan ha girato prima la sequenza in cui Ditocorto veniva giustiziato e poi il suo tentativo di difesa. La scelta ha quindi permesso all'attore di essere un po' più rilassato durante le interazioni con gli altri membri del cast, sapendo già cosa lo attendeva. Gillen ha inoltre rivelato che ha potuto tenere due versioni diverse della spilla usata da Ditocorto, in modo da poterne regalare una a suo figlio.

Benioff ha poi spiegato che è sempre stato un grandissimo fan del lavoro di Aidan e di come il lavoro dell'attore gli abbia permesso di modificare in parte il personaggio rispetto alla versione inizialmente ideata per il piccolo schermo. Lo showrunner ha quindi aggiunto che Ditocorto è un personaggio minore nella serie ma grazie al suo interprete ha ottenuto grande attenzione, aggiungendo come le ultime scene siano state particolarmente importanti: "E' stato fedele al carattere del personaggio, nel suo modo codardo e orribile".

Ecco inoltre dei video in cui si approfondiscono i passaggi chiave del finale:

Il trono di spade 7: Aidan Gillen e gli autori...
Tilda Swinton: "Ecco perché non amo i film di Harry Potter"
Harry Potter: ecco perché Robin Williams non potè interpretare Hagrid
Privacy Policy