Il Trono di Spade 6: showrunner e cast commentano The Winds of Winter

La HBO ha diffuso degli interessanti video in cui si analizzano gli eventi raccontati nel season finale.

Gli showrunner della serie D.B. Weiss e David Benioff hanno commentato quanto accaduto nel season finale della serie Il trono di spade, episodio intitolato The Winds of Winter.
Attenzione, non proseguite con la lettura se non avete già visto la puntata.

Da tempo si sapeva che nei sotterranei della città si trovava l'altofuoco e in uno degli episodi precedenti Olenna chiedeva a Cersei cosa aveva intenzione di fare ora che non aveva più amici e potere, chiedendole se aveva intenzione di uccidere tutti da sola. Quelle parole potrebbero aver gettato le basi per il piano di vendetta di Cersei. Tommen, invece, è solo, fragile e devastato. Dopo essere stato informato di quanto accaduto il giovane non ha nessuno che lo conforti e se ci fosse stata sua madre insieme a lui non avrebbe deciso di suicidarsi.
La morte del suo ultimo figlio priverà Cersei dell'unico elemento che la rendeva umana, visto che era pronta a tutto pur di salvare chi amava. Ora che la donna pensa solo al potere e siede sul trono bisognerà scoprire quello che vuole.

Benioff ha poi sottolineato che Sansa ama suo fratello anche se in passato sono stati in conflitto. Nel corso della stagione i due hanno avuto modo di avvicinarsi, nonostante il fatto che la ragazza non si fidi ancora del tutto di Jon e non gli abbia rivelato alcuni eventi, come il suo incontro con Ditocorto. Sansa, inoltre, si è un po' adirata perché non le ha chiesto la sua opinione prima della battaglia contro Ramsay e tra i due ci sarà un po' di gelosia.

Leggi anche: Il trono di spade 6: un incredibile ed esplosivo finale di stagione per uno show che continua a crescere

La scena in cui Jon diventa il Re del Nord evoca la sequenza con protagonista Robb. Gli showrunner hanno quindi ricordato che forse bisognerebbe preoccuparsi un po' per il personaggio. Gli autori hanno inoltre sottolineato che è molto interessante come Jon Snow all'inizio della stagione fosse morto e alla fine è dichiarato il Re del Nord.

Benioff ha poi parlato di Arya che ha visto quanti eventi drammatici hanno avuto come vittime gli Stark e ora vuole vendicarsi.
La ragazza torna quindi a Westeros e uccide Walder Frey, completando un percorso che l'ha portata dall'essere una ragazzina pronta a difendersi al diventare un'abile killer. Pur essendo giustificabili le sue azioni, Arya è diventata capace di sgozzare un uomo e osservarlo morire sorridendo, una situazione un po' preoccupante per il suo futuro.

Leggi anche:

Weiss ha infine parlato del legame che Tyrion è riuscito a stabiire con Daenerys. I Lannister ha avuto un ruolo importante nello sterminio dei Targaryen e tuttavia ora lui ha conquistato la sua fiducia.
Quando la sovrana lascia Daario lo fa perché pensa sia un suggerimento giusto e rispetta l'intelligenza del suo consigliere. Tyrion, inoltre, conosce bene Westeros, gli avversari che dovranno affrontare e i possibili ostacli da superare. Fin dal pilot si attendeva il momento in cui Daenerys sarebbe stata mostrata intraprendere il viaggio verso Westeros e il personaggio è cambiato moltissimo rispetto alla prima stagione, guadagnandosi anche in un certo senso il diritto a pretendere il potere.

Kit Harington e Sophie Turner hanno commentato il rapporto tra Jon Snow e Sansa, sottolineando come ci sia una richiesta di fiducia. Liam Cunningham ha poi ricordato che Jon è la persona giusta per essere il Re del Nord ma Sansa potrebbe non essere felice della situazione perché non ha riconosciuto il suo ruolo in quanto accaduto.

Maisie Williams è stata felice che Arya sia ancora in vita e che il suo ritorno a Westeros per vendicarsi, uccidendo Walder Frey facendogli sapere la sua vera identità. Il modo in cui l'ha ucciso, inoltre, non è casuale ma è invece legato alla morte della madre.

Leggi anche: Il trono di spade: 7 cose che (forse) non sapete sulla serie fantasy targata HBO

L'ultimo video diffuso dalla HBO è dedicato alla vendetta di Cersei. Gli showrunner hanno spiegato che si cerca di non introdurre molti elementi nuovi ma usare invece tutto ciò che si ha a disposizione. Lena Headey non si aspettava una vendetta di queste dimensioni, anticipata da un'introduzione che presenta come si stanno preparando i personaggi. Natalie Dormer, inoltre, ha sottolineato che la sconfitta è legata al fatto che è stato l'Alto Passero ad aver sottovalutato Cersei, non lei.
Sul set della drammatica sequenza erano presente moltissime comparse e sono poi stati essenziali gli effetti speciali utilizzati in post-produzione.
Lena ha aggiunto che Cersei prova un grande piacere all'idea di aver spazzato via tutti i suoi nemici senza però tenere in considerazione le possibili conseguenze su Tommen. Quando vede il corpo del figlio si rende conto che la profezia si è avverata e qualcosa in lei è morto, lasciandola vuota, più fredda e forte.

Il Trono di Spade 6: showrunner e cast commentano...
Il trono di spade e il porno: lo "studio" di Pornhub
Il trono di spade 6: Emilia Clarke regina degli scherzi sul set
Privacy Policy