Il Trono di Spade 6: il cast commenta l'episodio The Broken Man

Il cast e gli showrunner hanno svelato qualche dettaglio su quanto accaduto nel settimo episodio della sesta stagione.

Nel settimo episodio della sesta stagione della serie Il trono di spade, intitolato The Broken Man, si è mostrato un atteso ritorno e nuove svolte per alcuni dei protagonisti.

Attenzione, contiene anticipazioni su quanto accaduto nella puntata. Non proseguite con la lettura se non volete i dettagli su quanto accaduto.

Nell'episodio è riapparso Sandor Clegane, ovvero il Mastino, apparso per l'ultima volta in fin di vita dopo lo scontro con Brienne. Il personaggio interpretato da Rory McCann è stato salvato da Fratello Ray (Ian McShane) e vive con la sua comunità pacifica, poi sterminata drammaticamente. Secondo alcune ipotesi apparse online il Mastino potrebbe quindi in futuro scontrarsi con suo fratello Gregor, la Montagna, nel caso in cui Cersei proceda contro il Credo Militante e si giunga a un combattimento, come accaduto in occasione della morte di Oberyn, per decidere la sorte della situazione.

Leggi anche: La nostra recensione dell'episodio The Broken Man, il ritorno dell'antieroe e il destino degli uomini spezzati

Nei video diffusi dalla HBO McShane ha scherzato sul fatto che era destinato a non sopravvivere più di un episodio perché interpreta il leader di una comunità che non crede nella violenza. Ray, inoltre, è importante perché cerca di far iniziare un cambiamento nel Mastino, sottolineando che forse c'è una ragione per cui è ancora in vita, esiste qualcosa più grande di ogni individuo e bisogna capire per quale motivo si continua a vivere. Sandor, inoltre, forse vorrebbe trovare un po' di pace ma il destino sembra negargli questa opportunità e dargli modo di cambiare la propria vita.

Kristofer Hivju e Liam Cunningham, in un secondo filmato, parlano di come i Bruti devano decidere se combattere per cercare di sconfiggere Ramsay insieme a Jon Snow. La loro scelta, più che per motivazioni politiche, è basata su sentimenti di lealtà e praticità.

David Benioff e D.B. Weiss, nella loro analisi della puntata, hanno poi ricordato che Sandor è più consapevole della sua vulnerabilità e del fatto che stesse per morire. Ray ha degli effetti su di lui tuttavia non può allontanarsi da quello che è stato in passato, ovvero un killer.
Jon, inoltre, riesce a confrontarsi più facilmente con i Bruti che con Lyanna Mormont, una ragazzina di soli 10 anni che deve regnare e comandare nonostante sia così giovane.
Benioff ha infine ricordato che Yara è molto legata a Theon e cerca di far reagire Theon, facendogli ricordare chi è veramente.

Il Trono di Spade 6: il cast commenta l'episodio...
Il Trono di Spade: in un video tutte le scene con Hodor
Josephine Gillan:“Il trono di spade mi ha salvato dalla prostituzione"
Privacy Policy