Il rifugio di Sam Raimi

Il mago dell'horror torna a produrre un altro film di genere, il misterioso Refuge, lanciando il giovane regista inglese Corin Hardy.

A giudicare dall'intenso e divertito Drag Me To Hell, Sam Raimi non può fare a meno dell'horror. In attesa di dirigere il quarto capitolo di Spider-Man, ha deciso così di produrre un altro film di genere, il cupo Refuge, thriller soprannaturale diretto dal regista inglese Corin Hardy che la Mandate ha inviato alla partner Ghost House Pictures di Raimi.

Focus di Refuge è una cittadina terrorizzata dalla presenza di uno Yeti, creatura mitologica originaria dell'Himalaya. Hardy dirigerà il film scritto dal collega inglese Tom De Ville. Jason Blum, Nathan Kahane e Steven Schneider co-produrranno con Raimi. Inoltre la Blumhouse Prods. di Blum finanzierà un cortometraggio basato sulla stessa idea di Refuge, realizzando una specie di teaser da utilizzare per ridefinire meglio l'idea visiva di Corin Hardy.

Nel frattempo, dopo l'ottimo Drag Me To Hell, Sam Raimi si prepara a dirigere Spider-Man 4 e l'adattamento del videogame World of Warcraft, proseguendo la sua attività di produttore con il cupo vampire western Priest.

Il rifugio di Sam Raimi
Privacy Policy