Innocent Saturday

2011, Drammatico

Il Filmfestival del Garda 2011 omaggia Alida Valli

La retrospettiva dedicata alla diva illumina la quinta edizione della rassegna lombarda che si aprirà il 7 dicembre. Tra i film in concorso il russo Innocent Saturday e l'italiano La strada verso casa.

Il Filmfestival del Garda (Gardone Riviera 7-11 Dicembre 2011) è giunto alla quinta edizione, sempre attento alla nuova cinematografia nazionale e internazionale per il Concorso lungometraggi e corti, senza dimenticare il grande cinema del passato da riscoprire, valorizzare o rileggere in una chiave nuova.
Dopo Marlene Dietrich e Agnès Varda, la retrospettiva del cartellone 2011 sarà infatti dedicata alla diva italiana Alida Valli, della quale verrà presentata una selezione di pellicole originali, che ne ripercorre la carriera. L'evento è organizzato dalle associazioni culturali Cineforum Feliciano e Quòfilm. Il Filmfestival del Garda, nonostante i tagli dei fondi pubblici con cui sta facendo i conti anche il settore cinematografico, resiste grazie alla fondamentale collaborazione dei volontari che mettono a disposizione il loro lavoro gratuitamente, alle risorse proprie delle associazioni promotrici e al consolidato contributo dei Comuni di San Felice del Benaco e Gardone Riviera e di altre importanti fondazioni, istituzioni e sponsor privati, a cui va tutta la riconoscenza del Festival. Il cuore della manifestazione sarà il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, mentre l'inaugurazione si terrà al cinema Nuovo Eden di Brescia la sera del 7 dicembre. La scelta delle sedi conferma la volontà, come lo è stato nelle passate edizioni, di incuriosire il pubblico locale e non solo, coinvolgendo la stampa e un buon gruppo di addetti ai lavori.

SEZIONE CONCORSO LUNGOMETRAGGI
Il Festival mantiene i requisiti di partecipazione delle scorse edizioni per i lungometraggi: solo opere prime e seconde, per dar voce ad un cinema giovane, che resterebbe altrimenti inascoltato. In concorso ci saranno film di provenienza internazionale e ben tre titoli di produzioni indipendenti italiane.

Innocent Saturday di Alexander Mindadze, Russia/Ucraina/Germania (2011)

Ballkan Bazar di Edmond Budina, Italia/Albania (2011)

I giorni della vendemmia di Marco Righi, Italia (2010)

Europolis di Cornel Gheorghita, Romania/Francia (2010)

Framtidens Melodi di Jonas Holmström e Jonas Bergergård, Svezia (2010)

La strada verso casa di Samuele Rossi, Italia, (2011)

SEZIONE CONCORSO CORTOMETRAGGI
Il concorso propone dieci opere che utilizzano diversi linguaggi cinematografici, accomunate dalla concisione con cui i registi esprimono le tematiche più disparate.

RETROSPETTIVA ALIDA VALLI
Questa edizione vede protagonista la diva italiana Alida Valli.
La serata inaugurale che si terrà presso il cinema Nuovo Eden di Brescia, sarà aperta dallo spettacolo teatrale Alida - la bea tosa de Pola, la cui drammaturgia è basata sugli scritti autobiografici di Alida Valli. Sul palco, due attori rendono omaggio all'attrice italiana ripercorrendo la sua vita fin dalla nascita. Un viaggio che raccoglie esperienze, scelte, successi e delusioni della diva, il tutto accompagnato da filmati, foto inedite e musiche dell'epoca entrate nell'immaginario collettivo.

APPUNTAMENTI LETTERARI Non mancano neanche in questa edizione gli incontri - aperitivi con gli autori, che si terranno all'interno dell'Auditorium del Vittoriale degli Italiani. Il primo appuntamento vede protagonista Alida Valli, con il volume pubblicato in occasione dell'omaggio che le dedica il Festival: Alida Valli. Gli occhi, il grido di Nicola Falcinella. Sarà poi il momento del cinema italiano di cui si parla forse meno: Alberto Pesce presenterà il volume Cinema italiano Novanta.

Il Filmfestival del Garda 2011 omaggia Alida Valli

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy