Il Cavaliere Oscuro, Joseph Gordon-Levitt sul finale della trilogia

"È il finale perfetto per la trilogia di Nolan"

Angelica Vianello

Fin da Batman Begins, Christopher Nolan ha sempre avuto in mente una trilogia, un arco narrativo che si sarebbe dovuto concludere con Il cavaliere oscuro - Il ritorno, e a detta di Joseph Gordon-Levitt che nei film interpretava John Blake, il terzo film è una conclusione ideale della trilogia, il finale perfetto.

Nelle ultime scene del film Blake faceva il suo ingresso nella Batcave, presumibilmente per indossare lui stesso il mantello del supereroe: ciò rende la dichiarazione dell'attore ancora più significativa, perché equivale a dire che nemmeno il diretto interessato vorrebbe un quarto film, anche qualora ne fosse il protagonista. Per Levitt sarebbe un film assolutamente non necessario.

"So che ci siamo abituati ai film Marvel, che sono una serie infinita. Non hanno davvero un inizio, una parte centrale e una fine. Ma credo che Nolan avesse sempre inteso quel film come la conclusione, e c'è un tema che percorre tutti e tre i film che inizia nel primo, esiste nel secondo e si conclude in quel momento in cui dice che Batman è più che un semplice uomo, Batman è un simbolo. Quindi avere un altro uomo che non sia Bruce Wayne a diventare Batman alla fine della trilogia è stato, credo, il finale perfetto per quella storia".

Leggi anche:

In effetti, già in Batman Begins Bruce (Christian Bale) decide di diventare Batman con l'intenzione che sia un piano a lungo termine, e che anzi il suo alter ego diventi un simbolo per combattere la paura ed il crimine di Gotham... quindi il ragionamento di Levitt non fa una piega.

Il Cavaliere Oscuro, Joseph Gordon-Levitt sul...
Lo chiamavano Il Cavaliere Oscuro, il trailer parodia
Il Joker delle parti: 10 attori perfetti per il pagliaccio di Gotham
Privacy Policy