Amore, Cucina e Curry

2014, Drammatico

I trailer della settimana: da Cenerentola a Interstellar

A completare la carrellata anche il thriller Good People, la commedia romantica And so It Goes e il family movie Alexander and the Terribile, Horrible, No Good, Very Bad Day

Si dice che l'abito non faccia il monaco ma, almeno in alcuni casi, il trailer può fare sicuramente il film tanto da poter essere un piccolo gioiello di montaggio, ritmo e fotografia. E non è certo una attività da sottovalutare, soprattutto con pochi secondi a disposizione e lo scopo di riportare quasi intatta la natura e l'essenza della pellicola in questione, a volte migliorandola in modo esponenziale. Insomma, lontano dall'essere bistrattato e considerato una creatura di serie B, il trailer è il biglietto da visita necessario per qualunque film che voglia attrarre l'attenzione, stuzzicare la curiosità o far crescere l'attesa per l'ultimo imperdibile capitolo di una saga. Così, tenendo bene a mente questi verità basilari, iniziamo la nostra carrellata settimanale dei trailer più interessanti della settimana.

Interstellar

Lo abbiamo già visto ieri, e lo riproponiamo qui, perchè il trailer del nuovo film di Christopher Nolan è di quelli che non ti stancheresti mai di rivedere e soprattutto perchè la curiosità di vedere Matthew McConaughey in quello che è uno dei film più attesi della prossima stagione è fortissima.

The Hundred-Foot Journey

Per tutti quelli che non hanno resistito dall'andare a pescare nello Yemen ed hanno pianto disperatamente di fronte all'amore incondizionato di Hachiko, il trailer di The Hundred-Foot Journey è un perla imperdibile, capace di portare immediatamente lo spettatore nelle atmosfere rarefatte tanto care a Lasse Hallström, almeno quando dirige per il mercato americano. Come è solito fare, anche questa volta il regista svedese prende spunto dalle pagine di un romanzo, questa volta si tratta dell'opera omonima di Richard C. Morais, per portare sul grande schermo una avventura romantica in cui i sapori e i profumi indiani si fondono con quelli francesi.

Perché l'intera vicenda utilizza la cucina e le sue molte variabili come campo per l'incontro/scontro tra il giovane Hassan Kadam, il miglior cuoco d'india, e l'inflessibile Madame Mallory, proprietaria di un ristorante francese che si trova a doversi confrontare improvvisamente con una famiglia di stranieri in cerca di fortuna. I "contendenti" sono interpretati da Manish Dayal e Helen Mirren, due attori il cui compito è di mettere in scena uno scontro generazionale e culturale a colpi di cumino e spezie orientali. Insomma, come accaduto con Chocolat, anche in questo caso Hallstrom, prodotto da Steven Spielberg, si lascia sedurre dalla magia del cibo e affida la presentazione del suo film ad un trailer in cui i colori sgargianti e la concreta creatività del fare cucina riescono a veicolare i molti sapori dell'umanità.

And so it Goes - Mai così vicini

Se avete amato Harry, ti presento Sally, Insonnia d'amore e Il club delle prime mogli non potete perdervi questo nuovo excursus di Rob Reiner nel genere della commedia. Con Mai così vicini il regista fa il suo ritorno alla sempre valida e mai fuori moda guerra dei sessi, questa volta sostenuta da una coppia agée formata da Diane Keaton e Michael Douglas.

Lui è un agente immobiliare senza troppi scrupoli, lei, invece, è l'affascinante vicina infastidita dai suoi modi troppo bruschi per conquistare l'attenzione di una signora elegante. Eppure, nonostante queste premesse poco incoraggianti, i due cadono nella trappola dell'amore. Tanto per dimostrare che gli opposti si attraggono e che non è mai troppo tardi per vivacizzare la propria vita con una passione nuova di zecca. Il trailer, naturalmente, rispetta la natura del film mettendo in evidenza scontri, battibecchi, umorismo caustico e scene comiche, tutte realizzate tra Manchester , il Connecticut e la California per un costo totale di 30 milioni di dollari. Il film uscirà nelle sale dall'11 luglio e sembra sia stato vietato ai minori di 13 anni per chiari riferimenti sessuali.

Good People

Si sa che James Franco è praticamente instancabile. Gira film, scrive, recita, prende lauree come se non costasse fatica e vive perennemente sui social. In breve il ragazzo ha evidenti problemi d'insonnia, quindi nulla di strano se lo troviamo anche nel trailer di Good People, impegnato, accanto alla bionda Kate Hudson, in un thriller dai risvolti inquietanti e misteriosi.

Good People è il primo film in lingua inglese realizzato dal regista danese Henrik Ruben Genz e, traendo ispirazione dal romanzo scritto nel 2008 da Marcus Sakey, segue le sorti di una giovane coppia americana a Londra. Tom e Anna, si indebitano enormemente per la ristrutturazione del loro appartamento, ma quando l'affittuario dell'appartamento di sotto muore lasciando 200 mila sterline in contanti, ogni problema sembra sparire. In realtà, dal quel momento i guai cominceranno a sommarsi misteriosamente perseguitando le loro esistenze. Perché cose straordinarie posso accadere ad una coppia ordinaria. Soprattutto se si appropria di denaro misterioso.

Alexander and the Terribile, Horrible, No Good, Very Bad Day

All'appello dei trailer non poteva mancare il classico family movie. Si tratta di Alexander and the Terrible, Horrible, No Good, Very Bad Day, tratto dall'omonimo romanzo per ragazzi scritto da Judith Viorst e portato sullo schermo da Cholodenko. Il trailer presenta immediatamente la famiglia di Alexander (Ed Oxenbould), sfacciatamente fortunata e fastidiosamente felice tranne, naturalmente, il più piccolo e ostracizzato Alex, anche voce narrante del film. Concluse le presentazioni del caso, però, si entra nel vivo dell'azione cercando di riassumere il giorno peggiore, al limite della catastrofe che nemmeno il padre Ben, interpretato da Steve Carell, e la madre Kelly, con il volto gioviale di Jennifer Garner, riescono ad arginare.

In realtà tutto ha inizio con una gomma tra i capelli trovata da Alexander al suo risveglio. A quel punto, l'undicenne perseguitato da varie sventure più o meno adolescenziali, pensa che la giornata non possa andar peggio. Ma si sbaglia e a sperimentarlo sarà tutta la sua famiglia , passando attraverso licenziamenti, incidenti stradali, neonati imbrattati con pennarelli verdi e ogni altro tipo di calamità plausibile ma, soprattutto, non plausibile. Tutto questo perfettamente assemblato in un trailer che nulla nasconde, ne promette più di quanto il film, nelle sale americane dal 10 agosto, sia disposto a dare ai suoi spettatori.

Cenerentola

Si sa che i sogni son desideri chiusi in fondo al cuor, ma con l'arrivo provvidenziale di una fata burlona non è detto che non diventino realtà. Certo, per completare il quadro ci vorrebbe anche un team di topini alacri, un principe ben disposto all'innamoramento e l'immancabile scarpetta di cristallo da perdere provvidenzialmente allo scoccare della mezzanotte, ma diamo tento al tempo . Nel frattempo proprio sul prezioso oggetto da far calzare alla fortunata prescelta la Disney ha costruito il primo teaser trailer dell'atteso film in live action Cenerentola, diretto dalla mente creativa e visionaria di Kenneth Branagh.

Per ora tutto quello che ci viene offerto è la nascita di questo elemento iconico, rappresentazione stessa della magia che la favola ha incarnato fin dalla prima apparizione animata sul grande schermo nel 1950. E se c'è un regista in grado di dare vita anche all'irreale quello è proprio Branagh che, in questo caso, ha a disposizione un cast stellare. Lily James, infatti, interpreterà la sfortunata eroina vessata da una matrigna fascinosa con il volto di Cate Blanchett, mentre sotto gli abiti da mendicante della fata buona si nasconde il talento di Helena Bonham Carter. A questo punto manca solo la zucca per far in modo che il sogno realtà diverrà.

I trailer della settimana: da Cenerentola a...
Privacy Policy