I Coen portano Chabon sul grande schermo

Il team creativo di 'Non è un paese per vecchi' ha in cantiere un adattamento de 'Il sindacato dei poliziotti yiddish', ultimo romanzo del premio Pulitzer Michael Chabon.

Maria Vittoria Galeazzi

Dopo aver lavorato insieme per Non è un paese per vecchi, I fratelli Joel e Ethan Coen e il produttore Scott Rudin, sono di nuovo uniti in un nuovo progetto: l'adattamento cinematografico de Il sindacato dei poliziotti yiddish, l'ultimo romanzo di Michael Chabon, premio Pulizter nel 2001 per Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay.

La storia è alquanto bizzarra: nel 1948 gli ebrei ortodossi, invece che in Israele, trovano la loro patria in Alaska, nella capitale Sirka; dopo sessant'anni il governo di Washington rivendica quel territorio come parte degli Stati Uniti e li obbliga ad emigrare altrove. Il sindacato dei poliziotti yiddish mescola l'intreccio politico al genere poliziesco, nello stile di un noir anni '40. Il misterioso omicidio di un eroinomane, sul quale investiga il detective Meyer Landsman, complica le cose.
Non è la prima volta che un romanzo di Chabon viene adattato per il cinema: nel 2000, il regista Curtis Hanson ha realizzato un film tratto da Wonder Boys e presto vedremo anche una trasposizione cinematografica di The Mysteries of Pittsburgh, che sarà interpretato da Sienna Miller e Peter Sarsgaard.

La Columbia Pictures ha acquisito i diritti dell'ultimo romanzo di Chabon affidando la sceneggiatura e la regia ai Coen e la produzione a Scott Rudin, che ha intenzione di produrre anche un film ispirato a Le fantastiche Avventure di Kavalier e Clay. Attualmente i Coen sono impegnati con le riprese di A Serious Man per Working Title e Focus.

I Coen portano Chabon sul grande schermo
Privacy Policy