I BAFTA 2011 incoronano Il discorso del re

Come era prevedibile, la pellicola con Colin Firth vince il premio più importante agli Osacr britannici e s'impone anche in altre sei categorie; David Fincher per The Social Network, tuttavia, intasca il premio per la regia ridimensionando, almeno in parte, il trionfo del film di Tom Hooper.

Non che ci fossero dubbi in proposito: Il discorso del re, attuale super favorito della corsa all'Oscar, giocava in casa ai British Academy of Film and Television Arts Awards, ed è arrivato puntuale il trionfo in ben sette categorie, un risultato davvero cospicuo considerato che i BAFTA cercano di essere equanimi e di distribuire i loro allori tra i vari titoli meritevoli, molto più di quanto non facciano i colleghi d'oltreoceano. In questo senso possiamo leggere la vittoria di David Fincher per la regia di The Social Network, un premio importante che l'Academy britannica ha voluto negare a Tom Hooper per celebrare il suo principale avverisario. Il contendente americano, tra l'altro, ottiene altri due due premi cruciali come quelli per la sceneggiatura non originale (quello per lo script originale è andato a David Seidler per Il discorso del re) e per il montaggio. Il BAFTA per la fotografia va a Il grinta ma a fare incetta del resto dei premi tecnici è Inception, che ottiene i riconoscimenti per scenografie, sonoro ed effetti speciali.

Il discorso del re è assolutamente pigliatutto nelle categorie attoriali, con la vittoria di Colin Firth come migliore attore protagonista e quelle di Helena Bonham Carter e Geoffrey Rush come non protagonisti. Tra le prime donne, invece, i BAFTA celebrano la straordinaria Natalie Portman de Il cigno nero, anche lei come Firth ormai proiettata vero il trionfo al Kodak Theatre il prossimo 27 febbraio.

Ecco l'elenco completo dei BAFTA 2011:

BAFTA 2011: tutti i vincitori


I BAFTA 2011 incoronano Il discorso del re
Privacy Policy