Hugh Jackman perde la pazienza per la dieta Wolverine

Hugh Jackman ha ammesso che la dieta e gli allenamenti per interpretare l'eroe degli X-Men lo rendono irritabile, ma mai in famiglia.

Patrizio Marino

Wolverine è sicuramente uno dei personaggi più complessi ed amati del mondo degli X-Men, entrare nel personaggio sia fisicamente che mentalmente è una delle sfide che l'attore Hugh Jackman deve affrontare ogni volta che è chiamato ad interpretarlo. L'attore è costretto a seguire una dieta di 6000 calorie al giorno per ingrassare di circa undici chili, inoltre, visto lo stato di forma del personaggio, ogni giorno è costretto a sedersi sulla panca ed alzare pesi. Questa fase di preparazione lo irrita, del resto fare le diete e allenarsi regolarmente rende nervoso chiunque, si giustifica lo stesso attore.

X-Men: Giorni di un futuro passato: Hugh Jackman sfodera gli artigli

Finita la fase di preparazione, l'attore ha detto che riconquista la sua tranquillità, infatti durante le riprese del film è sempre molto sereno, anche se il suo personaggio è un viscerale e fa della rabbia una delle sue sua caratteristiche principali. Nella vita privata Jackman perde raramente la pazienza, e mai, anche nelle fasi di preparazione di Wolverine, la perde con la moglie Deborra-Lee Furness ed i due bambini, Oscar ed Ava di 14 e 9 anni. Come ha precisato ad una rivista di Psicologia "E 'meglio dire ai tuoi figli che ti stanno facendo uscire pazzo che urlargli contro".

L'attore riprenderà il suo ruolo di Wolverine nei prossimi X-Men: Apocalypse e Wolverine 3, mentre per i prossimi mesi lo vedremo in sala con due nuove uscite, a novembre con Pan - Viaggio sull'isola che non c'è, e Quel fantastico peggior anno della mia vita a dicembre.

Hugh Jackman perde la pazienza per la dieta...
"Papà mi annoio", figlia di Hugh Jackman interrompe il suo show
X-Men: La saga che lanciò la Marvel Comics al cinema
Privacy Policy