Hayao Miyazaki contro l'intelligenza artificiale nell'animazione: "È un insulto alla vita"

Il regista ha espresso la sua opinione sull'utilizzo della nuova tecnologia nel mondo dell'animazione.

Il regista Hayao Miyazaki, in un video tratto dalla serie documentario NHK Special: Hayao Miyazaki - The One Who Never Ends, esprime il suo duro parere nei confronti dell'utilizzo dell'intelligenza artificiale nel mondo dell'animazione.
Dopo la visione del risultato di un esperimento, il maestro dell'animazione ha quindi dichiarato che il risultato ottenuto, un essere umano che si sposta a fatica, gli aveva fatto ripensare alla sua esperienza con un amico disabile e che aveva difficoltà a fare cose semplici: "Pensando a lui non riesco a vedere queste cose e trovarla interessante. Chiunque crei tutto ciò non ha idea di cosa sia il dolore. Sono profondamente disgustato. Se si vogliono realizzare cose spaventose si può procedere e andare avanti. Non vorrei mai inserire questa tecnologia nel mio lavoro. Sento che sia fortemente un insulto nei confronti della vita stessa".

Miyazaki ha poi risposto a chi spiegava che l'obiettivo è quello di creare una macchina che disegna come fanno gli umani: "Sento che siamo vicini alla fine del mondo. Noi umani stiamo perdendo la fiducia in noi stessi".

Hayao Miyazaki contro l'intelligenza artificiale...
Hayao Miyazaki interrompe il ritiro per lavorare a un nuovo film
I capolavori di Hayao Miyazaki celebrati in un video tributo
Privacy Policy