Harry Potter, ovvero piccoli maghi crescono

Trionfale accoglienza del pubblico all'anteprima mondiale del terzo episodio di Harry Potter: Il prigioniero di Azkaban.

Patrizio Marino

Una vera accoglienza da star è stata riservata dai fan di Harry Potter che hanno voluto vedere da vicino il loro idolo, Daniel Radcliffe, e i suoi compagni Emma Watson (Hermione) e Rupert Grint (Ron).

L'anteprima mondiale de Harry Potter e il prigioniero di Azkaban ha portato migliaia di fan all'entrata del Radio City Music Hall: molti sono rimasti fuori dal teatro, i cui posti erano prenotati da una settimana. Tutti in fila per una foto con il giovane Radcliffe, perfino Susan Sarandon e Tim Robbins, che con i figli avevano occupato le prime file dal primo pomeriggio. Robbins, a proposito de Il prigioniero di Azkaban, ha dichiarato: "Il film è bello e intenso. In certi momenti è spaventoso per i bambini, ma credo abbia colto lo spirito giusto".

It terzo film tratto dalla saga della scrittrice inglese J.K. Rowling, che debutterà nelle sale di tutto il mondo il 4 giugno, viene già considerato una svolta rispetto ai due film precedenti. La regia è passata ad Alfonso Cuarón che ha dato un taglio più dark alle vicende di Hogwarts, puntando su una maggiore tensione.
Ma in questo film i protagonisti sono diventati adolescenti e cominciano a vivere le loro pulsioni, come sottolineato dal regista: "I 13 anni sono il momento in cui la paura non è più quella dell'uomo nero sotto il letto", spiega il regista, "La paura è dentro di te. In questa storia, Harry deve scendere a patti con la sua energia maschile".

A proposito della sua scelta di non girare il quarto episodio della saga, affidato a Mike Newell, Cuarón ha dichiarato: "Sono stati due anni molto intensi, un'esperienza incredibile. Ma ora ho bisogno di staccare la spina, di dedicarmi alla mia famiglia. Soprattutto ho bisogno di dormire! Girare Harry Potter è stato come salire a bordo di una fuoriserie lanciata a tutta velocità in un lungo viaggio, solo che non si poteva mai scendere e neppure fermarsi per una sosta".
Cuarón non ha comunque escluso la possibilità di poter tornare in futuro a girare un nuovo episodio della saga.

Il film è stato accolto da una standing ovation: per il settimanale Newsweek è "il miglior 'Harry Potter' di tutti".
Nel frattempo, al cast del prossimo episodio filmico della serie del maghetto occhialuto, Harry Potter e il calice di fuoco, si è aggiunto l'attore che è ora nelle nostre sale nei panni di Menelao in Troy: il bravo Brendan Gleeson sarà infatti nientemeno che il veterano degli Auror, Alastor "Malocchio" Moody.

Segnaliamo anche che Jo Rowling ha aperto un nuovo sito web (all'indirizzo www.jkrowling.com), dove è possibile trovare trovare notizie e novità sia sull'evolversi della saga che sulla vita privata della scrittrice scozzese. Il sito in soli sette giorni ha registrato 17 milioni di accessi
Dice la donna più ricca del Regno Unito: "Navigare su Internet è un buon modo per comunicare direttamente con gli estimatori dei miei libri. Al tempo stesso posso confermare oppure smentire l'autenticità delle notizie su Harry Potter."

La sezione più visitata del sito è quella vengono dati alcuni indizi sulla sesta puntata della saga, di cui ancora non è stato deciso deciso il titolo. A tal proposito la Rowling smentisce alcune voci circolate finora. Ai lettori viene chiesto di pazientare, perché la stesura del sesto volume à la più difficile in quanto dovrà essere ben collegato al settimo libro che chiuderà la saga.

Harry Potter, ovvero piccoli maghi crescono
Privacy Policy