Harry Potter e i doni della morte - parte 1

2010, Fantastico

Harry Potter 6: Radcliffe svela alcuni retroscena

Nel corso di una lunghissima intervista a New York, il giovane attore inglese ha anticipato qualche dettaglio sui prossimi film di Harry Potter.

A pochi giorni dall'annuncio della Warner, che ha deciso di posticipare al prossimo anno l'uscita di Harry Potter e il Principe Mezzosangue, sollevando un polverone tra i fan della saga, Daniel Radcliffe ha concesso una lunghissima intervista al New York Times nella quale ha parlato di sè, delle sue passioni - la musica, il cricket e la recitazione - della sua spiritualità, del suo debutto come attore, del suo rapporto con il teatro e con gli attori della saga di Harry Potter (in particolare con Gary Oldman, che considera il suo modello di riferimento e che probabilmente rivedremo nell'ultimo film del franchise) ma soprattutto ha anticipato qualche dettaglio sul sesto film di Harry Potter e sul primo episodio di quello che sarà il capitolo finale della saga, I doni della morte.

Innanzitutto Radcliffe si è detto dispiaciuto del fatto che l'uscita del film sia stata spostata a luglio 2009, una decisione che gli era stata comunicata il giorno prima dell'annuncio ufficiale, e ha confermato che le riprese di Harry Potter e i doni della Morte inizieranno a febbraio e dureranno 14 mesi.
Per quanto riguarda il Principe Mezzosangue invece, ha anticipato che le sequenze con Albus Silente e Lord Voldemort saranno quelle più dark, ma ci sarà anche da divertirsi durante le scene che condivide con Rupert Grint. A tale proposito ha raccontato un simpatico retroscena accaduto sul set, quando ha cercato di far ridere Grint che si accingeva a girare la scena del bacio con Lavanda Brown, che è interpretata da Jessie Cave, con la quale tra l'altro si è trovato a lavorare bene.

Wallpaper di Emma Watson
Per quanto riguarda invece l'altra protagonista della saga, l'incantevole Emma Watson, Radcliffe ha cercato di fare chiarezza sulle voci sempre più insistenti che poco prima dell'inizio delle riprese de Il principe mezzosangue sostenevano che l'attrice era intenzionata ad abbandonare il cast: in realtà la Watson ha sentito l'esigenza di fare il punto della situazione sulle sue priorità - soprattutto per quanto riguarda la necessità di conciliare studio e lavoro - considerato che sarà impegnata sul set dei film di Harry Potter per almeno tre anni.

Per quanto riguarda i suoi futuri progetti infine, Radcliffe ha confermato il suo interesse in una biopic su Dan Robert Eldon, un fotoreporter inglese che fu ucciso a Modadiscio nel '93, ma ritiene che al momento sia ancora presto per ritenere effettivo il suo coinvolgimento nel progetto.

Harry Potter 6: Radcliffe svela alcuni retroscena
Privacy Policy