Guardiani della Galassia

2014, Fantascienza

Guardiani della Galassia: perché Drax non vuole che Baby Groot danzi?

La risposta al quesito su una delle scene più divertenti dell'hit Marvel Studios ce la fornisce il regista James Gunn.

L'hit Marvel Guardiani della Galassia si conclude con una delle sequenze più adorabili della storia del cinema. Poco prima della fine del film vediamo Baby Groot, che si è sacrificato per salvare gli amici e ora sta pian piano ricrescendo, in un vasetto a fianco di Drax nell'astronave di Star-Lord. Mentre Drax è impegnato ad affilare una lama, alle sue spalle Groot si scatena sulle note di I Want You Back dei Jackson Five per poi immobilizzarsi quando Drax si volta. La domanda che è sorta agli spettatori riguarda proprio Groot. Perché Drax non deve vedere l'alberello muoversi e danzare? La risposta è finalmente arrivata e ci è stata rivelata dal regista James Gunn.

Leggi anche - Le dieci migliori scene "musicali" sul grande schermo nel 2014

Leggi anche - La Marvel e i finali nascosti: tutte le scene dopo i titoli di coda!

Gunn rivela che la scelta è legata a un'altra scena, cancellata da Guardiani della Galassia. "Nel film c'era una scena che abbiamo tagliato in cui si vedeva Groot adulto ballare sulle note di Livin' Thing di ELO. Non era una danza elaborata. Si vedeva l'albero che si muoveva su e giù e Drax lo guarda con disappunto, come se fosse un perdente. Per Drax la danza è qualcosa di inutile. Non credo che la capisca. Se Drax diventasse sindaco di una città, la prima legge che imporrebbe è il divieto di ballare. Perciò alla fine del film Baby Groot non vuole che Drax lo veda ballare perché lo ucciderebbe."

Guardians of the Galaxy: ecco Groot
Guardiani della Galassia: perché Drax non vuole...
Le dieci migliori scene "musicali" sul grande schermo nel 2014
La Marvel e i finali nascosti: tutte le scene dopo i titoli di coda!
Privacy Policy