Giuliana Sgrena, un film ed un libro

La giornalista racconterà i suoi 28 giorni di prigionia in 'Fuoco Amico'

Patrizio Marino

Il rapimento di Giuliana Sgrena, giornalista de Il Manifesto sequestrata in Iraq e liberata lo scorso 4 marzo, sarà raccontato da lei stessa in un libro edito dalla Feltrinelli ed in un film diretto da Enzo Monteleone. Il film, il cui titolo sarà Fuoco amico, sarà prodotto da Lionello Cerri e racconterà tutti i particolari a tutt'oggi sconosciuti dei 28 giorni di prigionia della giornalista italiana.

Il film, secondo le intenzioni della Sgrena, darà risalto alla degenerazione dell'attuale situazione in Iraq, ed alle difficoltà che devono affrontare i giornalisti inviati in zone di guerra. La sceneggiatura del film, sarà scritta da Monteleone e dalla Sgrena con la collaborazione di Pier Scolari, compagno della giornalista. Fuoco amico darà spazio anche alla figura di Nicola Calipari, agente segreto ucciso dagli americani dopo la liberazione della giornalista.

Giuliana Sgrena, un film ed un libro
Privacy Policy