Gianni Amelio diviso tra Yehoshua e Camus

Gianni Amelio dirigerà due importanti adattamenti letterari: Fuoco Amico, ispirato al romanzo dell'israeliano A.B. Yehoshua, e Il primo uomo, tratto dall'ultima struggente opera di Albert Camus.

Il regista Gianni Amelio dirigerà un adattamento del romanzo Fuoco amico, firmato dal celebre scrittore israeliano A.B. Yehoshua. Il libro, ambientato a Tel Aviv e in Tanzania, che vede protagonista Amotz Yaari, progettista degli ascensori chiamato a indagare e a difendere il buon nome del suo studio dalle accuse che gli vengono rivolte a causa del vento che sibila nell'ascensore di un palazzo di Tel Aviv. È la settimana di Hanukkah, una delle feste più amate in Israele e la moglie di Amotz, Daniela, è partita per la Tanzania per far visita al cognato Yirmiyahu, vedovo della sorella di Daniela. Da quando suo figlio è stato ucciso per sbaglio da un commilitone durante un'azione nei territori occupati, Yirmiyahu non sopporta più di vivere in Israele. L'uomo non vuole più vedere un israeliano o leggere un giornale o un libro scritto in ebraico. Il suo unico intento è quello di liberarsi definitivamente della storia del suo paese e per farlo ha accettato un lavoro di contabile al seguito di una spedizione paleoantropologica in Africa.

L'ambizioso adattamento di Gianni Amelio sarà prodotto da Cattleya insieme a Grazia Volpi, abituale co-produttrice dei fratelli Taviani. Prima però il regista si dedicherà alla regia di un altro adattamento letterario. A settembre in Algeria prenderanno il via le riprese di Il primo uomo, ultimo romanzo firmato da Albert Camus che vedrà protagonisti i francesi Jacques Gamblin e Denis Podalydes, insieme a Claudia Cardinale e a Maya Sansa. Anche questa pellicola sarà prodotta da Cattleya e dalla Gaul di Bruno Pesery, con la Wild Bunch impegnata nella distribuzione internazionale del film.

Di recente Gianni Amelio ha rimpiazzato Nanni Moretti nel ruolo di direttore artistico del Torino Film Festival, assicurando che la lavorazione di Il primo uomo non interferirà con la sua attività di direttore.

Gianni Amelio diviso tra Yehoshua e Camus
Privacy Policy