Ghostbusters 3: Emma Stone spiega perché ha rifiutato il film

L'attrice ha rivelato di aver rinunciato al ruolo che le era stato offerto nel lungometraggio diretto da Paul Feig e il consiglio ricevuto da Bill Murray.

Cannes 2015 - Emma Stone sul red carpet del Festival

La versione al femminile di Ghostbusters, che verrà diretta da Paul Feig, non avrà tra le sue protagoniste Emma Stone nonostante fosse una delle star scelte dai realizzatori.
L'attrice ha infatti rivelato al The Wall Street Journal che ha rifiutato l'offerta che le era stata fatta dalla produzione: "La sceneggiatura era veramente divertente. Semplicemente non mi sembrava il momento giusto".
A convincere Emma che non sarebbe stata l'idea giusta è stato l'impegno richiesto a lungo termine che il progetto avrebbe richiesto.

Leggi anche: Ghostbusters 3: al via le riprese a Boston!

Un ex acchiapafantasmi ha inoltre regalato dei consigli preziosi all'attrice. Sul set di Aloha, infatti, Bill Murray le ha confidato un segreto per affrontare la vita privata e professionale: "Mi ha detto di mantenere alcune cose che amo solo per me. L'idea è di avere qualcosa che senti di non voler condividere con il mondo. Di avere cose che sono solo tue".

Ghostbusters 3, in uscita negli Stati Uniti il 22 luglio 2016, avrà come protagoniste Kristen Wiig, Melissa McCarthy, Kate McKinnon e Leslie Jones, mostrerà l'inizio delle loro attività e il modo in cui affronteranno i pericoli e svilupperanno i loro mezzi tecnologici.

Ghostbusters 3: Emma Stone spiega perché ha...
Aloha: Cameron Crowe si scusa per aver reso Emma Stone hawaiiana
GhostBusters 3: il sequel/reboot che (quasi) nessuno vuole
Privacy Policy