Ghostbusters

2016, Commedia

Ghostbusters e il treno fantasma: lo scherzo nella metro a Madrid!

La Sony Pictures ha escogitato una divertente operazione di guerrilla marketing nella metro madrilena: ecco cosa succede quando i viaggiatori sulla banchina sentono arrivare un treno che però... non arriva!

Se sei in metro e aspetti il treno, lo senti arrivare e ti prepari a salire, ma non arriva... chi chiamerai?! Ghostbusters!
A Madrid la Sony Pictures ha organizzato una divertente operazione di guerrilla marketing per il nuovo Ghostbusters che uscirà in Italia il 28 giugno (tre giorni dopo l'uscita americana). Considerato che la metro è uno degli scenari più importanti del film di Paul Feig, per questo scherzo - che potete vedere nel video in fondo a questa news - hanno pensato bene di sorprendere i madrileni con un treno fantasma!

I fantasmi di Hollywood: i racconti da brivido delle star

Nella stazione della fermata di Alonso Martinez (che si trova nell'omonima piazza) sono stati installati 40 altoparlanti collegati ad un softare che diffondeva l'inconfondibile fragore di un treno in arrivo. Nel video, i viaggiatori in attesa del treno lo sentono arrivare, posano i cellulari, si alzano dalle panchine, qualcuno si affretta sulle scale... ma la vettura non arriva. Alcuni tra loro si sporgono un po' per vedere se il treno sia in arrivo, altri si guardano straniti (e c'è una signora che fa un'espressione bellissima!) poi il mistero viene risolto quando su un tabellone elettronico appare il logo dei ghostbusters, anzi dei cazafantasmas.

Tornando al film di Feig, sul web sono apparse le prime recensioni generalmente positive, ma il vero banco di prova per il film sarà l'uscita in sala: il nuovo Ghostbusters infatti è stato accolto con una sconcertante ostilità da una parte dei fan della saga, che non riescono ad accettare che il film possa essere interpretato da un cast femminile.

Leggi anche:

Ghostbusters e il treno fantasma: lo scherzo...
Ghostbusters: ecco il trailer del videogame
Tratto da una storia vera: da The Conjuring ad Amityville, cinque horror da incubo
Privacy Policy