Il trono di spade

2011 - ....

George R.R. Martin: 'sbrigarmi io? andate tutti a... Westeros!'

Siete preoccupati perché l'autore de Il trono di spade ha una certa età e magari dovrebbe sbrigarsi a ultimare la saga? Bene, lo scrittore ha un messaggio per voi. Breve e conciso.

Vi ci hanno mai mandato a Westeros? Per tutti quelli che sognano di andare a quel paese - altro che mete vacanziere soleggiate e affollate - l'unica cosa che dovete fare è chiedere a George R.R. Martin (sì, proprio lui, l'autore della saga de Il trono di spade) di sbrigarsi a concludere la saga, perché ormai ha un'età e magari e magari anche qualche problema di salute, come tutte gli over 60. A quel punto è garantito che Martin vi ci manderà con tutto il cuore e con una frase breve e concisa. A parte gli scherzi, Martin non si è fatto troppi problemi a dire ciò che pensa di quei fan che temono che egli muoia prima di aver concluso la saga. E' vero che lo scrittore ha 65 anni, ma questo non vuol dire che debba lasciarci da un giorno all'altro, e se avrà qualche acciacco - come tutti i suoi coetanei - fino ad ora non gli ha impedito certo di sfornare la saga fantasy più celebrata e amata degli ultimi anni, un fenomeno capace di oscurare anche Lo Hobbit.

Nel corso di un'intervista con un quotidiano svizzero, alla domanda su cosa ha da dire a quelli che pensano che dovrebbe sbrigarsi, perché la Nera Signora incombe su di lui con la falce, Martin non ha fatto scongiuri o altro, ma li ha liquidati con un semplice e sincero "Fu** you". Subito dopo lo scrittore ha aggiunto con una risatina che scherzava, ma ha ammesso di essersi stancato di gente che specula sulle sue condizioni di salute.

Primi scatti dalla nuova serie HBO Game of Thrones

Attualmente Martin è al lavoro sul sesto installment della saga, The Winds of Winter, e per arrivare alla fine gli manca un altro capitolo, anche se potrebbe andare avanti e aggiungerne un ottavo, almeno secondo le indiscrezioni più recenti. In ogni caso i tempi tra un libro e l'altro si stanno allungando notevolmente - e questo rende l'attesa dei fan ancora più spasmodica. Per i primi tre libri, tra un volume e l'altro, Martin fece passare solo due anni, tra il terzo e il quarto sono passati ben cinque anni, e tra il quarto e il quinto addirittura sei. Ovviamente si è parlato molto del fatto che la serie televisiva procede a ritmo più veloce rispetto ai romanzi, e che la versione televisiva potrebbe concludersi prima della saga letteraria.

George R.R. Martin: 'sbrigarmi io? andate tutti...
Privacy Policy