George Romero contro Brad Pitt: "Ha ucciso i film sugli zombie"

Il regista ha espresso la sua dura opinione sui blockbuster in stile World War Z.

Il regista George Romero, intervistato da The Hollywood Reporter, ha condiviso la sua opinione sul futuro dei lungometraggi dedicati agli zombie.
Il filmmaker ha infatti spiegato perché ha rinunciato a realizzare eventuali sequel dei suoi cult: "Gli zombie sono ovunque in questo periodo. Penso davvero che Brad Pitt abbia ucciso il genere. The Walking Dead e Brad Pitt lo hanno in un certo senso distrutto. Il remake de L'alba dei morti viventi ha fruttato dei profitti. Penso molti. Poi Benvenuti a Zombieland ha incassato e improvvisamente arriva Brad Pitt e spende 400 milioni di dollari, o una cifra simile, per fare World War Z. Max Brooks è un mio amico e ho pensato che il film non fosse affatto rappresentativo del libro e gli zombie erano come se fossero delle formiche che si arrampicavano su un muro in Israele".

Leggi anche:

Romero ha quindi proseguito: "Per quel che mi riguarda, aspetterò fino a quando si esauriranno i progetti dedicati agli zombie. Nei miei film ho cercato di mettere un messaggio. Non si tratta della violenza o dell'elemento horror. E' più importante il messaggio. E' quello che è e sto usando questa piattaforma per poter mostrare i miei sentimenti relativi a quello che penso".

Leggi anche: Angelina Jolie e Brad Pitt, reazioni e delirio sui social!

George Romero contro Brad Pitt: "Ha ucciso i film...
George Romero: "The Walking Dead? Ormai è una soap opera"
John Carpenter: "The Walking Dead ha derubato George Romero"
Privacy Policy