George Clooney attacca il Daily Mail per le bugie sulla suocera

Il divo, prossimo al matrimonio con un'avvocatessa libanese, ha attaccato il giornale che ha fabbricato notizie false legate a contrasti religiosi nella famiglia della sua fidanzata.

In tanti anni sulla cresta dell'onda, tra copertine dei giornali scandalistici, fidanzate vere o presunte, relazioni a orologeria e comparsate a fianco delle più belle donne del mondo, George Clooney ha fornito un bel po' di materiale ai tabloid. Molto di ciò che è stato scritto sul conto dello scapolo più ambito del globo è completamente inventato, ma l'attore ha accettato di buon grado le regole della fama facendo buon viso a cattivo di gioco e glissando sulle illazioni diffuse da certa stampa scandalistica. Stavolta, però, il Daily Mail sembra essersi spinto oltre i confini del buon gusto diffondendo notizie fasulle sul fatto che la madre della nuova fidanzata dell'attore, l'avvocato libanese Amal Alamuddin, sarebbe contraria alle nozze per motivi religiosi.

Di seguito ecco la lettera inviata da Clooney ai media per mettere a tacere ogni illazione.

"Voglio parlare dell'irresponsabilità del report pubblicato lunedì dal Daily Mail. Rispondo raramente ai tabloid, solo nel caso in cui coinvolgano altre persone oltre me mettendo a repentaglio la loro sicurezza e la loro serenità. Il Daily Mail ha pubblicato una storia totalmente falsa secondo cui la madre della mia fidanzata si opporrebbe al nostro matrimonio per motivi religiosi. Si dice che la madre di Amal avrebbe detto a 'metà Beirut' di essere contraria al matrimonio. Hanno ironizzato sul fatto che, secondo la religione dei Druidi, l'unione con un infedele può finire con la morte della sposa. Lasciatemelo ripetere: la morte della sposa.

Prima di tutto, in questa storia non c'è niente di vero. La madre di Amal non segue la religione dei Druidi. Non si è più recata a Beirut da prima che io e Amal cominciassimo a frequentarci e non è assolutamente contraria al matrimonio - ma nessuno di questi punti è il problema. So che il Daily Mail fabbrica storie false su di me, lo fanno svariate volte per settimane, ma non mi interessa. Se pubblicano notizie false sulle gravidanze di Amal o sul fatto che il matrimonio si terrà sul set di Downton Abbey, o sulla mia discesa in politica, o tutte le storie idiote che vengono in mente a coloro che si siedono davanti al computer non mi interessa. Ma questa bugia coinvolge molte persone. La leggerezza di parlare, nella nostra epoca, di differenze religiose dove non c'è nessun problema, è qualcosa di pericoloso. Abbiamo membri delle nostre famiglie vivono in varie parti del mondo e l'idea che qualcuno possa urtare le credenze di queste regioni al solo scopo di vendere i giornali è criminale.

Sono figlio di un giornalista. Accetto l'idea che la libertà di stampa talvolta possa cozzare con la mia vita privata, ma questa storia, come molte altre, verrà letta dai cittadini che comprano il Daily Mail e dalle altre testate che lo usano come fonte, incluso Boston.com, New York Daily News, Gulf News, Emirates 24/7 e tutti gli altri. Il Daily Mail, più di ogni altra rivista, ha dimostrato spesso di non fare differenza tra i fatti e le invenzioni. E quando mettono in difficoltà la mia famiglia e i miei amici, varcano il confine del lecito e entrano nell'arena dell'incitazione alla violenza. Dovrebbero essere proprio orgogliosi di tutto questo".

George Clooney attacca il Daily Mail per le bugie...
Privacy Policy