Gary Oldman rinuncia ad Akira

A prendere il suo posto potrebbe essere la star giapponese Ken Watanabe. Nel frattempo proseguono gli screen test per il personaggio di Tetsuo che vedono coinvolti anche Paul Dano e Michael Pitt.

Sulla carta il cast di Akira, versione live action del manga di Katsuhiro Otomo, si fa sempre più interessante. Tra i rumor che si rincorrono sono sbucati fuori i nomi delle giovani star Garrett Hedlund, Kristen Stewart, Keira Knightley, ma anche quelli dei bravissimi Helena Bonham Carter e Gary Oldman, entrambi corteggiati dalla Warner Bros. Oldman, però, non farà parte del team capitanato da Jaume Collet-Serra. L'attore inglese avrebbe rifiutato la proposta della Warner e il mancato accordo ha fatto sì che lo studio si sia rivolto a Ken Watanabe. Se l'attore accetterà il ruolo del Colonnello sarà l'unica (per il momento) star orientale in una pellicola che ha origine proprio da un manga. Il Colonnello, villain del film, è il direttore del progetto governativo segreto in cui viene coinvolto Tetsuo, amico del protagonista Kaneda dotato di straordinari poteri psichici. Nel frattempo proseguono i provini per il ruolo di Tetsuo e sembra che anche attori impegnati come Paul Dano e Michael Pitt, oltre alla star de Il trono di spade Richard Madden, siano fortemente interessati al personaggio più cupo e complesso del manga. Sulla scelta definitiva del regista ne sapremo di più a breve.

Akira, che ha un budget previsto di 90 milioni di dollari, verrà girato a partire da febbraio. Il film sarà ambientato in un futuro post-apocalittico nel 2020 a New Manhattan, città immersa nel caos più totale, e narrerà la storia del leader di una gang di motociclisti che tenta di salvare il suo compagno rapito per essere sottoposto a un potente esperimento soprannaturale. La Appian Way di Leonardo DiCaprio e Jennifer Davisson Killoran produrrà la pellicola insieme alla Mad Chance di Andrew Lazar. Katsuhiro Otomo si occuperà della produzione esecutiva.

Gary Oldman rinuncia ad Akira
Privacy Policy