Rosewater

2014, Drammatico

Gael Garcia Bernal in Rosewater

Ancora un ruolo a sfondo politico per l'impegnata star messicana che si calerà nei panni del giornalista Maziar Bahari, imprigionato in Iran per 118 giorni.

Sarà Gael Garcia Bernal il protagonista di Rosewater, debutto alla regia del mattatore del The Daily Show Jon Stewart. Nel 2011 il conduttore americano aveva annunciato di aver opzionato il libro di Maziar Bahari Then They Came For Me, che racconta la storia dell'arresto del giornalista e della sua prigionia in Iran dove, nel 2009, fu trattenuto e interrogato per 118 giorni. Stewart, che ha già adattato il libro firmandone la sceneggiatura, si occuperà di dirigere il film, intitolato Rosewater, in estate. Il titolo del film deriva dall'esperienza di Maziar Bahari che, durante la prigionia, era in grado di riconoscere l'identità di colui che lo interrogava solo dall'odore di acqua di rose che emanava.

Maziar Bahari, che avrà il volto di Gael Garcia Bernal, è un giornalista inglese fermato in Iran nel 2009 con l'accusa di spionaggio. Tra le prove citate dagli iraniani c'è proprio l'apparizione dello scrittore al The Daily Show che, dunque, comparirà nel film. In realtà Bahari lasciò Londra nel giugno 2009 raggiungendo l'Iran per seguire le elezioni presidenziali e rassicurò Paola, la sua fidanzata all'epoca incinta, che avrebbe fatto ritorno in pochi giorni. Bahari non poteva prevedere che avrebbe trascorso i successivi tre mesi in una delle prigioni più dure dell'Iran, interrogato brutalmente da un uomo che profumava di acqua di rose.

Gael Garcia Bernal in Rosewater
Privacy Policy