France Odeon 2016: Gerard Depardieu ospite a Firenze

Con lui alla manifestazione, che si terrà dal 28 ottobre al 1 novembre, anche la regista Nicole Garcia, Caroline Deruas, Jenna Thiam, Catrinel Marlon, Guy Ribes, Rachid Djaïdani, Christine Gozlan e Jean-Louis Livi.

France Odeon, festival del cinema francese di Firenze diretto da Francesco Ranieri Martinotti, presenta un'ottava edizione ricca di novità e proposte che ne rinnovano la formula, in concomitanza con l';apertura de La Compagnia, la Casa del Cinema della Toscana.

Le novità dell'edizione 2016 di France Odeon: - L'istituzione di una sezione di cortometraggi (martedì 1 novembre, ore 15.30) realizzati da giovanissimi talenti, tutti al femminile, rappresentativi delle multiculturalità del cinema francese (Afghanistan, Camerun, Senegal, Francia) - La creazione di una giuria composta dall'attrice Margherita Buy, Angelo Curti (produttore) e Fabio Ferzetti (critico), che assegnerà il premio Foglia d'oro al miglior film della selezione.

Polina, danser sa vie: un'immagine promozionale del film

Il nucleo centrale della rassegna rimane invariato e prevede una selezione di film per il 90% mai visti in Italia. Oltre a From the Land of the Moon (la storia di Gabrielle, Marion Cotillard, cresciuta in seno alla piccola borghesia agricola, che per curare i suoi calcoli renali, "mal de pierres", incontrerà in uno stabilimento termale un reduce dell'Indocina interpretato da Louis Garrel) e Daydreams (il rapporto tra la fotografa Axèle e la scrittrice Camille, sullo sfondo di Villa Medici), i 5 giorni di proiezioni comprendono Il medico di campagna, di Thomas Lilti, la storia di un medico di campagna (François Cluzet), Baden Baden di Rachel Lang, il racconto della torride giornate estive di Ana, delusa per un'esperienza lavorativa finita male e la delicata commedia The Apple of my Eye, di Axelle Ropert.

Grande attesa per French Tour, di Rachid Djaïdani, dove il mito Gérard Depardieu viene affiancato dal giovane rapper Sadek in un viaggio verso il sud della Francia che diventerà l'occasione di avvicinamento e confronto tra le due anime del Paese, la vecchia e tradizionalista, quella nuova e ribelle. In Polina, danser sa vie Juliette Binoche si confronta col mondo della danza, mentre Agnus Dei di Anne Fontaine racconta la storia di Mathilde, una giovane medico francese della Croce Rossa in missione per assistere i sopravvissuti della Seconda Guerra Mondiale.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

France Odeon 2016: Gerard Depardieu ospite a...
Saint Amour: vino e risate on the road con Gérard Depardieu
Gérard Depardieu interpreterà Stalin nel nuovo film di Fanny Ardant
Privacy Policy