Florence Korea Film Fest 2017: il programma completo

Ospite speciale il regista Park Chan-wook, che presenterà in anteprima italiana il nuovo film, The Handmaiden, terrà una lezione di cinema, riceverà il premio alla carriera e le chiavi della città e sarà omaggiato con una retrospettiva dedicata al suo percorso artistico.

La società coreana vista dalla strada e con gli occhi della gente comune, la condizione delle donne tra desideri ed emancipazione e il rapporto controverso con la Corea del Nord, paese gemello eppure lontanissimo. Saranno questi i temi centrali del 15° Florence Korea Film Fest, il festival dedicato al meglio della cinematografia sud coreana contemporanea che si terrà dal 23 al 31 marzo al cinema La Compagnia di Firenze (via Cavour, 50r) e in vari luoghi della città.

The Age of Shadows: un momento del film

La manifestazione quest'anno propone un ricco programma con 43 titoli tra corti e lungometraggi premiati nei festival di tutto il mondo, anteprime, incontri con gli autori, mostre, eventi collaterali e ospiti tra cui spicca il nome del regista e sceneggiatore di culto Park Chan-Wook. Il cineasta presenterà in anteprima italiana il suo ultimo film The Handmaiden, terrà una lezione di cinema aperta al pubblico e sarà omaggiato con un premio alla carriera, le chiavi della città e una retrospettiva di 13 titoli dedicata al suo poliedrico percorso artistico.

4 le sezioni tematiche: Orizzonti Coreani, dedicata ai grandi nomi del cinema di Corea, con film campioni d'incassi in patria e vincitori di riconoscimenti internazionali; Independent Korea, che ospita lavori di giovani e talentuosi registi esterni alla grande distribuzione; la Notte Horror, selezione delle pellicole di genere più originali dell'ultimo anno e Corto, Corti, spazio dedicato al cortometraggio. Tra le novità il focus K Woman, 5 titoli per esplorare il ruolo della figura femminile sul grande schermo, con opere che spazieranno dal documentario al thriller.

La rassegna, ideata e diretta da Riccardo Gelli dell'associazione Taegukgi - Toscana Korea Association, inaugura la sesta edizione della Primavera Orientale, iniziativa che celebra il cinema d'Oriente organizzata da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana.

APERTURA E CHIUSURA

The Net: un primo piano del film

L'apertura del festival sarà affidata a The Age of Shadows, l'action thriller selezionato per rappresentare la Corea del Sud agli Oscar 2017 che sarà proiettato in prima italiana alla presenza del pluripremiato regista Kim Ji-woon. Applaudito dalla critica per le impressionanti scene d'azione e l'estetica raffinata, il film è ambientato alla fine degli anni Venti nella Corea occupata dai giapponesi e racconta la sottile battaglia psicologica tra Lee Jung-chool, agente di polizia incaricato di consegnare agli invasori un gruppo armato di combattenti per la libertà, e il leader della resistenza Kim Woo-jin. La serata di chiusura sarà invece dedicata a The Net, l'ultima pellicola di Kim Ki-duk sulla relazione tra le due Coree, presentata a Venezia 2016. Dopo un guasto accidentale al motore della sua barca, un pescatore nordcoreano va alla deriva e giunge in Corea del Sud, dove viene sottoposto a una serie di indagini brutali. Una volta rimandato a casa, tuttavia, il trattamento da parte delle autorità del suo paese sarà esattamente lo stesso, lasciando all'uomo la sensazione di essere intrappolato tra le ideologie repressive di due nazioni divise.

Leggi anche: Florence Korea Film Fest: K-Woman, 5 pellicole per esplorare il ruolo della donna nel cinema coreano

FOCUS K WOMAN

Train to Busan: un'immagine tratta dal film

Amanti, amiche, madri, maestre, figlie. Sono queste le donne di K Woman: una selezione di pellicole, tra realtà documentaria e finzione cinematografica, per avvicinarsi all'universo femminile raccontato dal cinema coreano degli ultimi anni. L'erotismo, il brivido, la speranza, la forza, la disciplina, la compassione e l'amore caratterizzano le vite vere o solo immaginate di questi indimenticabili personaggi che lottano costantemente per affermare il proprio valore e la propria identità. In programma The Bacchus Lady di E J-Yong (ospite del festival), opera coraggiosa applaudita alla Berlinale che indaga il fenomeno delle prostitute di mezza età; Mrs. B. A North Korean Woman di Jero Yun, la storia vera presentata a Cannes di una donna nordcoreana fuggita in Cina e del suo rischioso viaggio per ricongiungersi alla famiglia in Corea del Sud; Man-sin, lavoro firmato da Park Chan-Kyong (fratello del più noto Park Chan-wook) su una delle più grandi sciamane coreane; il thriller politico The Truth Beneath di Lee Kyoung-mi e il controverso Misbehavior di Kim Tae-Yong, sul triangolo amoroso tra due insegnanti e un giovane allievo.

ORIZZONTI COREANI, INDEPENDENT KOREA E NOTTE HORROR

Tra i titoli principali della sezione Orizzonti Coreani, dedicata ai film di maggior risonanza prodotti nel Paese del Calmo Mattino, spiccano l'action movie The Tunnel, storia del caso mediatico nato intorno alla vicenda di un uomo intrappolato nel crollo di una galleria, e la stralunata commedia campione d'incassi Lucky Key, su uno sfortunato furto d'identità, che saranno introdotti al pubblico rispettivamente dai registi Kim Seong-Hun e Gye-byeok Lee. Da non perdere Yourself and Yours, nuovo lavoro del pluripremiato maestro Hong Sang-soo sul tema del doppio all'interno di una coppia di innamorati; l'acclamato The Wailing di Na Hong-jin, inquietante storia di demoni accolta con calore dalla critica e dal pubblico come uno dei film di genere più originali degli ultimi anni; Train to Busan di Yeon Sang-ho, zombie movie che ha sbancato al botteghino in Corea, presentato ai Midnight Screenings dell'ultimo festival di Cannes. Per gli appassionati del genere è in programma inoltre la Notte Horror, che porterà a Firenze Seoul Station, prequel animato di Train to Busan firmato sempre da Yeon Sang-ho, in cui un'orda di morti viventi si fa strada per le vie di una Seoul notturna e sinistra.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Florence Korea Film Fest 2017: il programma...
The Handmaiden: con Park Chan-Wook sesso, amore e colpi di scena
Florence Korea Film Fest 2017: a lezione di cinema con il regista Park Chan-wook
Privacy Policy