Lei

2013, Commedia

Festival di Roma 2013 - giorno 3 con... Her!

Hollywood sbarca al Festival: sul red carpet Scarlett Johansson, Joaquin Phoenix e Rooney Mara. In concorso anche Entre nós di Paulo e Pedro Morelli e A vida invisível di Vitor Gonçalves. Jonathan Demme e Álex de la Iglesia incontrano il pubblico

Il cinema di Hollywood sbarca al Festival Internazionale del Film di Roma: domani, domenica 10 novembre alle ore 18.50, il red carpet dell'Auditorium Parco della Musica ospiterà Scarlett Johansson, Joaquin Phoenix e Rooney Mara, i tre protagonisti di Her, il nuovo film di Spike Jonze che sarà proiettato alle ore 19.30 in Sala Santa Cecilia. Il regista di culto, uno dei artisti più geniali e controversi degli ultimi anni, affiancherà i tre attori sul tappeto rosso e sarà protagonista di un incontro con il pubblico che si svolgerà lunedì 11 novembre alle ore 18 in Sala Petrassi. Con Her, Jonze porta lo spettatore in un futuro non lontano affrontando l'evoluzione del complesso rapporto che coinvolge uno scrittore solitario, Theodore (Joaquin Phoenix), e un sistema informatico di nome Samantha (che ha la voce di Scarlett Johansson), realizzato per soddisfare tutte le esigenze dell'utente.

Alle ore 17, la Sala Sinopoli ospiterà il film in Concorso Sheep's Clothing di Paulo Morelli realizzato assieme al figlio Pedro. Il nuovo film del fondatore della 02 Filmes, la nota casa di produzione indipendente brasiliana, racconta di un gruppo di amici che si incontra dieci anni dopo un tragico incidente: torneranno a galla vecchie passioni, nuove frustrazioni e un oscuro segreto sepolto nel passato.

La vita invisibile: una scena
Alle ore 22, sempre in Sala Sinopoli, si terrà la proiezione di La vita invisibile, riflessione sul significato dell'esistenza del regista, produttore e sceneggiatore Vitor Gonçalves, allievo del maestro António Reis, e maestro a sua volta della seconda generazione del cinema portoghese. La sua opera prima, Uma rapariga no verão, è stato definita "una pietra miliare del cinema portoghese".

Stalingrad 3D: Mariya Smolnikova in una scena tratta dal film
Cinque i film Fuori Concorso. In Sala Sinopoli alle ore 19, verrà proiettato Fuori Concorso Stalingrad di Fedor Bondarchuk, il primo film russo prodotto completamente con la tecnologia del 3D ed il primo film non statunitense che adotta il formato Imax. Il film, che porta il pubblico nel 1942, all'interno della città assediata dall'esercito nazista, ha incassato in Russia oltre 30 milioni di dollari in meno di venti giorni ed è il più grande successo di box office per un film straniero, non americano, in Cina. Alle ore 20 la Sala Petrassi ospiterà Come il vento di Marco Simon Puccioni, ispirato all'avventura umana di Armida Miserere, una delle prime donne a dirigere un carcere: nel cast Valeria Golino, Filippo Timi, Francesco Scianna e Chiara Caselli che saranno sul red carpet alle ore 19.30. Alle ore 22.30 in Sala Santa Cecilia, i Manetti Bros. presentano il loro nuovo lavoro, Song 'e Napule. Nella grande tradizione di Ettore Maria Fizzarotti e Umberto Lenzi, il film è un brillante mix fra il musicarello e il poliziottesco, un thriller urbano esilarante come una delle commedie di Steno.

Alle ore 11.30 nella Sala Santa Cecilia, Il carattere italiano, ritratto firmato da Angelo Bozzolini sull'orchestra sinfonica italiana più prestigiosa e rinomata nel mondo, l'Orchestra Nazionale di Santa Cecilia di Roma.
Alle ore 16.45 sempre presso la Sala Santa Cecilia, sarà proiettato lo spettacolare film di animazione Goool! di Juan Josè Campanella, premio Oscar® al miglior film straniero nel 2010 con Il segreto dei suoi occhi. La pellicola è Fuori Concorso in collaborazione con Alice nella città.

Álex de la Iglesia presenta Las brujas de Zugarramurdi a Roma 2013
Nel pomeriggio, due incontri con il pubblico: alle ore 16 il premio Oscar per Il silenzio degli innocenti, Jonathan Demme, sarà sul palco della Sala Petrassi per parlare del suo viaggio nel cinema, commentando le sequenze più significative della sua carriera e rispondendo alle domande della platea. Alle 17.30, presso il Teatro Studio, sarà la volta di Álex de la Iglesia, regista e sceneggiatore spagnolo grande protagonista del cinema popolare europeo, che ha portato al Festival le streghe di Las Brujas de Zugarramurdi, film che ha fatto registrare dieci minuti di applausi durante la proiezione per la stampa.

Il programma di CinemaXXI, la linea di concorso dedicata alle nuovi correnti del cinema mondiale, prevede la proiezione di Rangbhoomi di Kamal Swaroop, il padre della nouvelle vague indiana, sulla vita del primo cineasta indiano Dadasaheb Phalke (Sala Petrassi ore 22.30). Al MAXXI, alle ore 17, il pubblico potrà assistere ad un programma di quattro film medi e corti - Just Like Us di Jesse McLean, Theatrum Orbis Terrarum di Salomé Lamas, Gangster Backstage di Teboho Edkins e The Buried Alive Videos di Roee Rosen - mentre alle ore 20 sarà la volta di A mãe e o mar di Gonçalo Tocha, premiato quest'anno al Festival DocLisboa.

Prospettive Doc Italia propone domani The Stone River di Giovanni Donfrancesco (ore 17.30, Sala Petrassi), "un'antologia di Spoon River" sulle storie dei lavoratori della pietra che raggiunsero da tutta l'Europa il paese di Barre (Vermont), e L'altro Fellini di Roberto Naccari e Stefano Bisulli (ore 21.30, Teatro Studio), che racconta il complicato rapporto che ha unito il cineasta Federico con il meno noto fratello Riccardo.

Alle ore 10 presso il MAXXI si terrà una tavola rotonda con i protagonisti della grande stagione del Peplum (che il Festival celebra attraverso la retrospettiva "Ercole alla conquista degli schermi"): ci saranno fra gli altri Mimmo Palmara, Chelo Alonso, Alan Steel, Kirk Morris, Helene Chanel, Alberto De Martino, Mario Caiano, Gianfranco Parolini, Umberto Lenzi, Ruggero Deodato, Sofia Scandurra. In questa occasione i curatori della retrospettiva Steve Della Casa e Marco Giusti presenteranno il volume "Il grande libro di Ercole" edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia in collaborazione con Edizioni Sabinae. Per la retrospettiva sul peplum sarà mostrato Nel segno di Roma di Guido Brignone e Michelangelo Antonioni (ore 14.30, Teatro Studio), mentre per ricordare Claudio Gora lo Studio 3 ospiterà il Cielo è rosso firmato dal celebre regista genovese. Sempre nello Studio 3, omaggio a Luigi Magni: alle 11 proiezione de La Tosca, segue alle 14.30 Arrivano i bersaglieri.

Il programma di Alice nella città prevede le proiezioni di Who Is Dayani Cristal? di Marc Silver e Gael García Bernal (Sala Santa Cecilia, ore 14.30) e Juliette di Pierre Godeau (ore 15, Sala Sinopoli).

Infine, ecco a voi il nostro videodiario della giornata di ieri del festival:

Roma 2013: Video diario giorno 2

Festival di Roma 2013 - giorno 3 con... Her!

Fonte: Comunicato stampa

Privacy Policy