Ethan Hawke su Donald Trump: "Con i fascisti al potere l'arte prospera"

L'attore ha spiegato perché è convinto che il mondo dello spettacolo riuscirà ad affrontare il cambiamento politico negli Stati Uniti con risultati positivi.

Donald Trump nell'atto di imbracciare un fucile

Ethan Hawke ha spiegato perché pensa che l'elezione di Donald Trump avrà degli effetti positivi sul mondo del cinema e dello spettacolo.
Intervistato da The Hollywood Reporter, l'attore ha spiegato: "In generale la comunità degli artisti prospera quando sono al potere i fascisti".

Leggi anche: Donald Trump, un Presidente entertainer alla Casa Bianca: le sue apparizioni sullo schermo

La star, recentemente protagonista nei cinema con I magnifici 7, ha poi proseguito: "L'unico aspetto positivo è che ora le persone che lavorano nel mondo dell'arte sono motivate. Guardate quanto è accaduto nel periodo dell'amministrazione Nixon e della Guerra in Vietnam, e a quanto è successo con la musica. E i film degli anni '60 e '70 sono tuttora considerati di alto livello. Le persone che apprezzano l'uguaglianza e la correttezza, che celebrano la diversità e lo spirito umano in ogni individuo, si sentono come se avessero ricevuto un pugno nello stomaco".

Ethan Hawke su Donald Trump: "Con i fascisti al...
Juliet, Naked: Ethan Hawke, Rose Byrne e Chris O'Dowd star del film
Ethan Hawke e Amanda Seyfried in First Reformed di Paul Schrader
Privacy Policy