Eli Roth sul suo 'Cell'

Il regista di 'Hostel' parla delle sue prospettive sull'adattamento dell'ultimo agghiacciante Stephen King

Come annunciato già da qualche mese, prima di inziare ad occuparsi dell'adattamento cinematografico di Cell, l'ultimo romanzo di Stephen King, affidatogli dalla Dimension Films, Eli Roth girerà il seguito del suo fortunatissimo Hostel. Ma su Cell ha già le idee chiare: "Sarà uno spettacolare zombie-movie ad alto budget, con lo stesso spirito del remake L'alba dei morti viventi di Zack Snyder."

"In realtà - continua Roth - quelli del romanzo di King non sono veri e propri zombi, ma esseri umani resi folli da un segnale trasmesso a tutti i telefoni cellulari, che se ne vanno in giro ad ammazzare chiunque gli capiti a tiro. Quindi ci sarà un bel po' di violenza, sicuro. Voglio fare un film malato, disturbante. E voglio farne un'apocalisse di portata mondiale, non limitarmi ad una piccola città: voglio vedere il mondo impazzire, la fine della civiltà come la conosciamo! Sono particolarmente contento di adattare Stephen King perché molti tra i miei registi preferiti hanno lavorato sui suoi libri: penso a Carrie, a Shining, a La zona morta... sono tutti film che finiscono per diventare un misto tra le idee di King e la visione personale del regista. E questo voglio che sia Cell."

Eli Roth sul suo 'Cell'
Privacy Policy