Ecco Il RomaFictionFest 2008

Ecco gli appuntamenti con il festival romano dedicato alla fiction televisiva, in programma dal 7 al 12 luglio.

Dopo una prima edizione all'insegna del grande successo, che ha visto la presenza di circa 33.000 spettatori, tra addetti ai lavori e pubblico di appassionati, torna il RomaFictionFest - unica manifestazione interamente dedicata alla fiction italiana e internazionale - che si svolgerà a Roma dal 7 al 12 luglio 2008 presso l'Auditorium Conciliazione e la Multisala Adriano.La nuova squadra alla guida del RomaFictionFest è capitanata da Raimondo Astarita, Direttore Generale, e Steve Della Casa, Direttore Artistico.
Anche quest'anno la manifestazione avrà una madrina d'eccezione, un volto amato dal pubblico, il cui successo è stato ulteriormente accresciuto nel corso delle ultime stagioni televisive, grazie a I Cesaroni: Elena Sofia Ricci.
"Abbiamo un fitto programma delle maggiori fiction italiane, unite a una nutrita scelta di docufiction estreme (per contenuti e per linguaggio) che arrivano un po' da tutto il mondo. Ci sono i nuovi episodi delle maggiori serie delle Major così come una programmazione di mezzanotte che fornisce uno sguardo su horror, thriller, fantascienza - sottolinea Steve Della Casa - Ci sono prodotti generalisti e altri che sono pensati per il web o per il telefonino. Le sorprese possono essere tante, le scoperte pure. Tra donne bioniche e spin-off di "Terminator", tra "Star Trek" rimasterizzato e appartamenti in affitto pensati per i cellulari, tra il serial killer al servizio della legge di Dexter e la troupe sgangherata di Boris, che è diventata un punto d'approdo per una certa tendenza degli autori indipendenti italiani, gli spazi del nuovo sono sicuramente molti. Tra horror spagnoli, thriller polacchi, performances dei Gorillaz e scenari metropolitani inediti di Romanzo Criminale in versione tv, gli shock visivi si inseguono e le emozioni non mancheranno. C'è spazio per ricordare un grande uomo di spettacolo come Aroldo Tieri, ma anche la possibilità di riflettere sul fenomeno Ugly Betty, vero e proprio boom che racconta in trenta paesi diversi la storia di una bruttina che può essere più interessante di tante pin-up. Ci può essere l'Italia pop dei fratelli Manetti ma anche la grande ricostruzione in costume di Liliana Cavani, che testimonia come chi è grande autore di cinema continui a esserlo anche in televisione".

Il programma della seconda edizione, costruito anche con l'apporto dei tre esperti che completano la commissione di selezione - Alessandro Boschi, Serafino Murri e Marco Spagnoli, coordinati da Fabrizio Accatino - prevede circa 200 titoli per un totale di quasi 700 ore di programmazione. Come sempre, le sezioni offriranno una panoramica completa della produzione - sia nella sezione competitiva che fuori concorso - italiana ed internazionale di Tv Movie, Mini-serie, Lunga Serialità e, da questa edizione, Factual (Documentari e Docu-fiction). Le grandi Première della fiction italiana fuori concorso saranno presentate ogni sera in esclusiva all'Auditorium della Conciliazione: 4 serate per 4 attesissimi titoli che debutteranno prossimamente sul piccolo schermo.
La Multisala Adriano ospiterà invece le Première internazionali, tutte le fiction in concorso, fuori concorso, gli eventi speciali, i documentari e le docu-fiction, e la retrospettiva intitolata "Quando la Rai parlava inglese".

A completare il programma 4 incontri: la tavola rotonda "Fiction italiana: il futuro è un diritto"; "La gestione del talento: la funzione dell'agente nella costruzione della fiction" organizzata da L.A.R.A (Libera Associazione Rappresentanti Artisti); "Fenomenale Betty!", dedicato alla bruttina più famosa del mondo; "Serial Instinct: sulle tracce del fandom", un workshop sul rapporto tra fan e filiera produttiva delle serie tv.
Molte le novità di quest'anno: la sezione di "mezzanotte", chiamata "Noon@Night": un percorso tra horror, thriller, fantascienza e l'elegante trasgressione, con l'intenzione di raccogliere il meglio della produzione nazionale ed internazionale per il pubblico, sempre più vasto, amante delle serie "di genere"; la sezione "Lavori in corso": una serie di anticipazioni su fiction italiane attualmente infiction italiane attualmente in produzione o post-produzione, di il cui pubblico potrà avere brevi assaggi. Il tutto, alla presenza di autori ed interpreti per raccontare, all'interno della vetrina del RFF, le fiction di punta che le reti TV stanno preparando per i prossimi mesi; la sezione "Factual"dedicata a documentari e docu-fiction: da quest'anno il Festival si apre alla "drammaturgia della realtà", opere raccolte in blocchi tematici e legate da un filo rosso riconoscibile, in modo da creare una "mappa" per far orientare lo spettatore attraverso le tante opere provenienti da ogni parte del mondo.

Ricco il cartellone delle proposte e numerosi gli ospiti internazionali che saranno a Roma per la manifestazione: spicca tra tutti il premio Oscar Helen Mirren alla quale il RFF consegnerà il Maximo Award alla Carriera, premio che quest'anno verrà assegnato a Lino Banfi e a Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Grande attesa anche per l'arrivo di Kim Catrall, la mangiatrice di uomini nella serie cult Sex and the City, che si unisce al ricco parterre di ospiti del RFF e del "Gran Premio della Fiction Italiana Edita 2007/2008", organizzato in collaborazione con Tv Sorrisi e Canzoni.
Ampia la proposta tematica: per il filone fantascientifico arriva in anteprima assoluta per l'Italia Terminator: The Sarah Connor Chronicles di David Nutter, spin-off dell'omonimo film. Accanto alle novità della stagione, trovano spazio in cartellone anche le serie "vintage" anni '70 come La donna Bionica e L'Uomo da 6 milioni di dollari di cui il RFF propone la proiezione degli episodi pilota. Per l'occasione, il RFF ha il piacere di ospitare i due protagonisti: Lindsay Wagner e Lee Majors. Un evento speciale accompagnerà la visione della versione rimasterizzata di un'altra serie vintage diventata un cult: Star Trek. Dalla fantascienza al paranormale il passo è breve e per i cultori del genere il festival offre alcuni episodi inediti di Medium accompagnati dalla detectivesensitiva Allison Du Bois in persona: Patricia Arquette.
Due le cerimonie di premiazione: quella dell'8 luglio "Gran Premio della Fiction Italiana Edita 2007/2008", presentata da Lorella Cuccarini, e quella del 12 luglio, "RomaFictionFest Maximo Award", condotta da Fabio Fazio insieme alla madrina Elena Sofia Ricci.

Ecco Il RomaFictionFest 2008
Privacy Policy