G-Force: Superspie in missione

2009, Avventura

Ecco Giffoni Experience

Giffoni cambia e rilancia: 250 giorni di cinema, arte e cultura per ragazzi e non. Presentato un programma esteso 2009-2013. La 39. edizione, che durerà cinque giorni più della precedente, si svolgerà tra il 12 e il 25 luglio 2009. Tra le anteprime più succulente L'era glaciale 3.

Alla vigilia del suo 40° compleanno, Giffoni si trasforma e rilancia. Il cambiamento del logo e del nome è una "evoluzione" e una "rivoluzione". Giffoni è diventata un'esperienza globale che intercetta tutti i campi della creatività, dell'arte e della cultura, dal cinema al teatro, dalla musica alla fotografia, dalla web-art ai new media. Per questo Giffoni Film Festival diventa Giffoni Experience e il Festival resta l'attività più luminosa della galassia Giffoni. Un complesso di iniziative ed eventi per 250 giorni all'anno che coinvolge giovani di tutte le età, operatori della cultura e famiglie in Italia e all'estero. Giffoni distribuisce e promuove film, realizza workshop e scambi culturali internazionali con altri festival nel mondo, lancia concorsi, crea attività sociali e progetti speciali con le scuole: queste sono solo alcune delle iniziative che realizza oltre il Festival di luglio che, a partire da quest'anno, durerà 14 giorni. E ancora: celebrazioni del quarantennale nel 2010, omaggi a Giffoni da diversi paesi europei ed extraeuropei, formazione, produzione e, nel 2013, il varo della Giffoni Multimedia Valley, nel contesto del "Forum Universale delle Culture di Napoli", che diventerà un fantastico centro per lo sviluppo delle idee e delle creatività.

"Non ho voluto aspettare una data importante come il quarantennale nel prossimo 2010, - dichiara l'ideatore e Direttore Claudio Gubitosi - il tempo era maturo e noi pronti per la grande svolta. Siamo orgogliosi che il nostro marchio e i contenuti della nostra mission sono ormai apprezzati in tutto il mondo. Il cambio del logo e le nuove attività non deluderanno le attese, né vogliono rimpiangere un passato. È la natura stessa del Festival di Giffoni a cambiare ed evolversi. Già da molti anni avevo una sofferenza più volte espressa di sintetizzare ciò che Giffoni è in Festival, termine per altro super-inflazionato. Guardando alla complessa mole di iniziative e a territori artistici, creativi tutti ancora da scoprire, con l'orgoglio di una storia incredibile e infinita nel cuore, andiamo avanti rendendo sempre più protagonisti i ragazzi e i giovani e diventando sempre di più una istituzione al servizio di quanti operano nel mondo dell'arte, dello spettacolo e della cultura in generale. Un cuore in un territorio in crescita, un corpo proiettato in Italia e all'estero con le sue 50 co-produzioni di iniziative sparse nel mondo, con milioni di accessi al nuovo portale, con la più imponente giuria del mondo (2800 ragazzi dai 3 ai 17 anni) che fanno ancora una volta di Giffoni un caso unico nel suo genere. Ho voluto dare anche un segnale forte in un momento depressivo dove la leadership di Giffoni intende esprimere tutta la sua energia e la carica attrattiva per il nostro paese e per la nostra regione. A conti fatti ci troviamo di fronte ad un complesso sistema creativo ed organizzativo che prevede, tra l'altro, una pianificazione delle attività per i prossimi 5 anni. Siamo già pronti per essere protagonisti anche con le opere strutturali che avremo nel 2013 con la GIFFONI MULTIMEDIA VALLEY, che presenteremo agli occhi del mondo nel Forum Universale delle Culture di Napoli".

GIFFONI COMMUNITY: UN NETWORK DELLA CREATIVITA' GIOVANILE

Il nuovo Giffoni riparte dalla creatività dando voce al mondo giovanile e alla sua esplosiva voglia di comunicare e condividere. In un mese di vita, la community online di Giffoni Experience (www.giffoniff.it/community) ha già raccolto migliaia di iscritti che si sono uniti intorno al marchio Giffoni e alla sua idea di un social network in cui la creatività e la possibilità di libera espressione giocano un ruolo fondamentale. Quello che c'è di nuovo in questa community è che il "talento" non resta confinato tra le pareti virtuali del web, ma diventa parte integrante del programma di Giffoni. Tutti quanti i ragazzi contribuiscono attraverso le loro idee e loro "opere" a creare contenuti per il Festival di luglio: dalla fotografia al video, dai blog ai forum di discussione, dalla scrittura ai concorsi creativi.
Altro strumento con cui i ragazzi possono interagire è GIFFONI-CHANNEL, la web tv con un palinsesto interamente dedicato al mondo dei giovani: canali tematici, film, video realizzati dai ragazzi, cinema d'autore, documentari, interviste a protagonisti del mondo della cultura e dello spettacolo e tanto altro.

LA 39A EDIZIONE: PRIME ANTICIPAZIONI: DUE SETTIMANE TRA EMOZIONI E TABÙ

Una delle novità più importanti di quest'anno è la durata del Festival: 14 giorni di attività, dal 12 al 25 luglio. Due settimane di cinema, teatro, musica, incontri, dibattiti, workshop, progetti sociali e tanto altro. La nuova architettura del festival prevede una prima parte (12-17 luglio) dedicata a un pubblico di bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni con proiezioni, spettacoli teatrali, laboratori interattivi e animazioni. La seconda parte (17-25 luglio) è riservata ai ragazzi dai 13 ai 22 anni e prevede, oltre alle sezioni competitive, incontri e workshop con i grandi del cinema e della cultura internazionale. Un'altra novità di quest'anno è Masterclass: una sezione speciale del festival riservata ai migliori ex giurati delle passate edizioni. Un gruppo di ragazzi tra i 18 e i 22 anni che saranno guidati da artisti, maestri, liberi pensatori in un percorso strutturato in lezioni, incontri e spazi di approfondimento.
Novità anche per le giurie: 2.800 ragazzi (600 in più rispetto alla scorsa edizione) provenienti da 42 paesi, con un'età compresa tra i 3 e i 22 anni.

I PRIMI FILM IN CONCORSO

Quasi completo l'elenco dei film in concorso. Una selezione di pellicole con temi molto diversi: dai problemi giovanili dell'integrazione affrontati in Summerhood (Canada, regia di Jacob Medjuck) e How to Survive to Myself? (Olanda, regia di Nicole van Hilsdonk), ai malesseri adolescenziali della depressione in "IT'S NOT ME, I SWEAR!" (Canada, regia di Philippe Falardeau); dal dramma dei bambini soldato nell'Africa dilaniata da conflitti in Johnny Mad Dog (Francia, regia di Jean-Pierre Sauvaire), fino alla crisi del lavoro e della famiglia nella pellicola Where God Left His Shoes (USA, regia di Salvatore Stabile).

14 SERATE DI CINEMA TRA ANTEPRIME E FILM D'AUTORE

L'Arena Alberto Sordi, adiacente alla Sala Truffaut, ospiterà quest'anno all'aperto le proiezioni della soiree e gli incontri con gli ospiti. L'estensione del Festival consentirà di promuovere più film di prossima uscita e anche riproporre film di autori e talenti italiani e stranieri.

L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri
Tra le anteprime a Giffoni verrà presentato L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri: il terzo episodio del film d'animazione in 3D prodotto dalla 20th Century Fox e da Blue Sky. Il film, diretto dal candidato all'Oscar Carlos Saldanha vedrà il ritorno, nella versione italiana, delle voci di Pino Insegno, Claudio Bisio, Leo Gullotta, Roberta Lanfranchi e Lee Ryan.
I protagonisti del cartone animato sono sempre Manny, Sid, Diego, Ellie e Scrat. Questa volta vivranno la loro avventura in un paradiso tropicale con una popolazione di dinosauri sopravvissuta all'era glaciale.
L'Era Glaciale 3 uscirà nelle sale italiane il 28 agosto.

G-Force: superspie in missione
Altra grande anteprima sarà il film d'animazione in 3D della Walt Disney Pictures "G-FORCE: SUPERSPIE IN MISSIONE", distribuito in Italia dalla Walt Disney Studio Motion Pictures e diretto dal regista Hoyt Yeatman, Premio Oscar nel 1989 con The Abyss.
Il cartone animato in 3D, che uscirà nelle sale americane il prossimo 24 luglio e in Italia il 25 settembre, narra le avventure di un gruppo di porcellini d'India usati come cavie per un programma governativo sullo spionaggio. Della squadra G-Force fanno parte Darwin, il "capo" Blaster, esperto di armi e amante dell'estremo e Juarez, sexy esperta di arti marziali. Ad affiancare i porcellini una mosca esperta nella ricognizione, e una talpa dal naso a stella. Nel cast di doppiatori le voci di grandi star hollywoodiane come Penelope Cruz e Nicolas Cage.

Planet 51
In anteprima mondiale verranno presentati i primi 25 minuti di Planet 51. Il film d'animazione 3D è una produzione anglo-spagnola ed è diretto da Javier Abad e Jorge Blanco. La storia - scritta da Joe Stillman, papà di Shrek, è quella di un astronauta terrestre, il Capitano Charles 'Chuck' Baker, che atterra per sbaglio sul Planet 51, un pianeta abitato da creature che vivono con il terrore che il loro mondo sia invaso dagli alieni. Divenuto amico di un giovane abitante del posto, l'astronauta dovrà fare in modo di non essere catturato, cosicché potrà riparare la sua navicella e far ritorno a casa. Planet 51 sarà distribuito in italia dalla Moviemax e arriverà sugli schermi il 20 novembre 2009.

Dopo l'anteprima europea due anni fa di Harry Potter e l'ordine della fenice, si auspica e si è in trepida attesa della conferma per l'anteprima del sesto episodio della saga Harry Potter e il principe mezzosangue.

Ecco Giffoni Experience

Fonte: Comunicato Stampa Giffoni Experience

Privacy Policy