E' morto Piero Vivarelli

Il regista aveva 83 anni e da tempo soffriva di problemi cardiaci. Oltre che autore di numerosi film di genere - commedie, erotici e altro ancora - era stato anche paroliere. Suoi i testi di alcuni celebri brani di Adriano Clentano come '24.000 baci'.

Il regista Piero Vivarelli si è spento la scorsa notte a Roma. Nato a Siena 83 anni fa, Vivarelli soffriva da tempo di problemi cardiaci, come ha spiegato sua moglie nel dare l'annuncio ufficiale della sua scomparsa. Agli inizi degli anni '50, aveva iniziato a lavorare come sceneggiatore, poi dieci anni dopo era passato anche dietro la macchina da presa per dirigere pellicole di tutti i generi: dai musicarelli con Mina e Rita Pavone, ai film sexy degli anni Settanta come Codice d'amore orientale e Il dio serpente, con Nadia Cassini. Negli anni '80 aveva diretto Moana Pozzi in uno dei pochi film non a luci rosse interpretati dalla celebre pornodiva, il thriller erotico Provocazione.

Più conosciuto forse il suo contributo alla storia della musica nostrana, considerato che era stato l'autore di celebri brani di Adriano Celentano come 24.000 baci e l'altrettanto scatenata Il tuo bacio è come un rock. Per cinque anni inoltre, Vivarelli aveva fatto parte della commissione di selezione dei brani in competizione al Festival di Sanremo.

E' morto Piero Vivarelli
Privacy Policy